Strisce blu Roma: rincari da 1€ a 1,50€ e agevolazioni sospese

Gli ultimi rincari delle delibere propedeutica al Bilancio 2014 riguardano le strisce blu, con rincari e sospensione delle agevolazioni.

Come già paventato da tempo, l'esito dell'ennesima assemblea capitolina continua a fruttare sconti e rincari sempre per i soliti, e alle delibere propedeutica al Bilancio 2014 si aggiunge anche la stangata ai parcheggi a pagamento, con le tariffa per le strisce blu della capitale, più costose dentro e fuori le Zone a Traffico Limitato.

Un rincaro del 50% che fa schizzate da 1 a 1,5 euro il costo della sosta tariffata, sospende quelle agevolate di 4 euro per 8 ore e 70 euro per tutto il mese, in attesa di tempi migliori per introdurre ulteriori misure finalizzate alla "disincentivazione del traffico privato in favore del trasporto pubblico".

In sintesi lasciare l'auto per un'ora nei parcheggi a pagamento fuori dalle Ztl ora non costerà più un euro ma un euro e mezzo, e chi sino a ieri pagava 4 euro per lasciare l'auto ferma 8 ore, adesso ne deve sborsare 12 euro.

Tra le tariffe agevolate resta in vigore la tariffa di 20 centesimi per la sosta lampo di 15 minuti, e la sosta gratuita per le autovetture elettriche o ibride (molto eloquente il video a questo proposito). Una sosta libera fino a tre ore anche nei parcheggi in prossimità di ospedali.

Roma-parcheggi-strisce-blu

Lo stesso provvedimento prevede l'aumento degli stalli riservati a donne in gravidanza e mamme di bambini fino ad un anno d'età, oltre all'incremento dell'offerta di stalli per ciclomotori e motocicli, fino al 100%, in diverse zone della città.

La delibera contenente queste misure finalizzate alla "disincentivazione del traffico privato in favore del trasporto pubblico", è la quattordicesima delle 17 propedeutiche collegate al bilancio di previsione 2014, che il sindaco Marino ha intenzione di approvare entro Ferragosto.

Lo scontro in aula è arrivato sulle centinaia di emendamenti presentati dall’opposizione bocciati in Aula, mentre è dovuta ritornare ai Municipi e in commissione per un nuovo via libera la propedeutica sul Regolamento della Iuc, (contiene Imu e Tasi) a causa di un errore tecnico della maggioranza che lo ha bocciato.

In parecchi attendono l'esito su Cartellopoli e la manovra vera e propria che ormai ha le ore contat, insieme al quel maximendamento, che spostando risorse da un capitolo all’altro a saldo zero, dovrebbe far entrare più soldi per municipi, sociale e manutenzione stradale.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail