Università di Roma. L'invasione delle matricole, boom per Medicina e Architettura

universita

Sono in aumento, anche se non eclatante, certo (+3-4 per cento) le aspiranti matricole universitarie che tenteranno, a partire dal 30 agosto prossimo (alla Cattolica) e nei primi giorni di settembre negli atenei pubblici e negli altri privati, le prove d'ingresso per l'iscrizione in uno degli atenei romani con facoltà a numero chiuso.

In particolare, quest'anno il “boom” di richieste di iscrizione ai test si è registrato per le facoltà di Medicina e Architettura. E la sproporzione fra posti disponibili e aspiranti studenti fa quasi paura: alla facoltà di Medicina alla Sapienza i posti sono poco più che 800, per 6.500 richieste. Tante anche le matricole (circa 20mila) chiamate, nelle facoltà a numero aperto, ai test di orientamento “non vincolanti”.

Nella Capitale affluirà così, quest'anno, un esercito di circa 60mila studenti, fra locali e fuori sede. Questi ultimi, per la gioia anche dei tanti affittuari d'oro, e in nero, che anche quest'anno continueranno a proporre posti letto a cifre stellari.

  • shares
  • Mail