Allarme Caldo a Roma: si boccheggia per altri cinque giorni

Allarme Caldo a Roma: si boccheggia per altri cinque giorni

Ammettiamolo: questa estate capitolina era stata fin troppo clemente e la prima, vera impennata delle temperature ha colto tutti di sorpresa. Ieri, domenica 21, la colonnina ha raggiunto il picco di 37.5 gradi e la settimana che inizia oggi non promette nulla di buono sul fronte del caldo. L'allarme è scattato immediatamente, sebbene gli esperti sostengono che, nonostante l'allerta, non ci sarà un record di temperature alte.

Il problema sarà la continuità: almeno cinque giorni ininterrotti di calura, che faranno boccheggiare turisti e romani rimasti in città. Protezione civile pronta a intervenire per tutta la durata dell'emergenza: tra le 11 e 30 e le 16 e 30, verranno infatti distribuite bottiglie d'acqua presso i nodi di scambio delle metro (Piramide, Termini, Anagnina) e i Musei Capitolini, al fine di soccorrere le file di visitatori.

Niente a che vedere (come spiega Franca Mangianti, presidente dell'Associazione Bernacca) con gli eccessi di maggio e luglio, tuttavia è bene seguire i soliti accorgimenti. Per fronteggiare il grande caldo poi, Roma Capitale ha varato un piano rivolto alla popolazione anziana. In particolare c'è il numero verde 800.147.741 di “Pronto Nonno”, attivo 365 giorni l’anno, al quale i cittadini possono rivolgersi in caso di necessità, per chiedere consigli utili o rimedi.

Gli operatori del call center possono inoltre, in casi di emergenza, mettere in contatto il cittadino direttamente con un’unità sanitaria dedicata che lo possa accompagnare nel presidio sanitario più vicino per le eventuali cure. Unica buona notizia, i valori di umidità nei limiti: il caldo percepito quindi non sarà eccessivo. Per maggiori informazioni, potete consultare la guida in .pdf del "Piano Caldo" a questo indirizzo.

  • shares
  • Mail