La settimana dei Municipi. Assedio estivo di vespe, topi e...immondizia

vespaNon c'è pace, in questa pausa estiva, per i residenti rimasti a presidiare il quartiere invece di andare in ferie. Assaltati da varie specie animali (vespe e, purtroppo, topi in testa) ma soprattutto dal dilagare dei rifiuti.

Partiamo dal primo fenomeno, il più “curioso”, quello delle vespe: quest'anno i vigili del fuoco riferiscono un incremento fortissimo delle richieste dei cittadini per eliminare pericolose colonie.

La scorsa estate le segnalazioni erano stata una decina, quest'anno già circa 90 e il picco di segnalazioni arriva nelle ore più calde della giornata. Il motivo? Soprattutto la nuova “convivenza” delle nidiate di vespe con i cittadini che vanno ad abitare i quartieri di nuova costruzione alla periferia della città, ancora immersi nel verde.

Invaso dai topi invece, a quanto riferisce il minisindaco, il Municipio I, in particolare nelle zone più centrali, tra Colosseo, piazza Navona, Pantheon. A Ferragosto è prevista a Testaccio la derattizzazione. Qui i roditori si concentrano negli androni dei palazzi dove sono presenti i rifiuti in attesa di essere ritirati dal porta a porta.

Il problema in generale è proprio quello che non si buttano i rifiuti nelle prime ore della mattinata, come stabilito, e quindi gli avanzi rimangono in strada a lungo, attirando gli animaletti.

Riguardo l'invasione dei rifiuti, incontriamo invece la denuncia che proviene dall'Infernetto, da parte del comitato di quartiere Infernetto (Municipio XIII) sugli organi di stampa.

In particolare, nel quartiere si sarebbe creata una sorta di discarica a cielo aperto a disposizione degli incivili Doc in via Giulio Blas, in cui campeggiano calcinacci ma anche ingombranti elettrodomestici abbandonati sotto il sole.

Senza contare che quando cade la notte, in zona si rimane per metà al buio, visto che il nuovo impianto di illuminazione, installato solo un anno fa, funziona da un solo lato della strada.

Nel frattempo, in queste settimane è in corso la potatura e la messa in sicurezza degli alberi di alcuni quartieri della Capitale, in particolare I II IV VIII XX. Circa mille gli alberri le cui condizioni saranno soggetti a una verifica. Entro il mese si agirà su via Nomentana, lungotevere delle Navi, lungotevere Testaccio, Aventino e Flaminio.

Infine, last but not least, l'accelerata per la costruzione dei grattacieli all'ex velodromo dell'Eur.

Secondo l'opposizione di centro-sinistra è stato un “blitz” estivo, in periodo di fiacca da aprte degli organi di stampa. La decisione, quella di costruire quattro grattacieli da 120 metri di altezza e quattro palazzine all'ex Velodromo dell'Eur, che non si doveva votare in una delibera discussa durante una notte d'agosto.

E invece, così è stato e ieri i consiglieri del Municipio XII hanno approvato il provvedimento 62/2011, che sarà presentato al Campidoglio per la sottoscrizione dell'Accordo di Programma, in deroga al Piano Regolatore. Sono stati gli emendamenti presentati dall'opposizione che hanno prolungato la discussione fino a notte fonda.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail