Roma Ambulante: il caldarrostaio sempreverde

castagnaro romano 06blog

Ecco il simbolo incontrastato di tutti gli ambulanti di Roma. L'effige di un mercato oscuro (?!) e potentissimo che domina la scena romana. E' il caldarrostaro di piazza di Spagna, angolo via Condotti, praticamente il Bulgari (che gli è difronte ma finirà per mollare prima) della strada.

Non faremo le verginelle (come in parte fecero le Iene, nonostante avessero già trattato molto più in profondità, con il mitico Filippo Roma, il tema di questo vero e proprio monopolio) perciò non ci stupisce tale dominio. Altro che strisce, non so se avete notato che le hanno dipinte più in alto, hanno spostato quelle, mica il chiosco!

Quello è un trono inespugnabile nel cuore pedonale più lussuoso di Roma. Le minacce a Guidi sono acqua passata sotto i ponti. Ormai certi nomi fanno solo paura, sono già nei palazzi del potere.

Più sorprendente è la domanda sulla richiesta delle caldarroste calde ad Agosto. Ci siamo abituati ai gelati d'inverno, va bene, ma questa delle castagne bollenti per Ferragosto (anche se il clima è cambiato) proprio ci sembra grottesca. Quante ne vende? Chi diavola le compra? E' più per un'esigenza di usucapione del suolo pubblico, per una faccenda di marketing turistico o si tratta di un autentico investimento? Che dite?

Caldarrostai di Roma
Caldarrostai di Roma
Caldarrostai di Roma
Caldarrostai di Roma

Caldarrostai di Roma
Caldarrostai di Roma
Caldarrostai di Roma
Caldarrostai di Roma
Caldarrostai di Roma

  • shares
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina: