Roma Street Band Festival: il Festival delle bande da strada porta nuova musica in città

Una kermesse originale che premia il talento: nella capitale dopo la street art e lo street food, ora si parla di street band

Parola d’ordine: intrattenimento. Sì, ma non con la solita musica. Il mondo delle sette note, si avvicina alla strada e conquista i palati più fini con una esplosione di colori, allegria e, soprattutto, contaminazioni ed innovazione. La formula giusta è quella delle street band che passano da Roma per il Festival delle bande da strada.

La location dell’originale evento è Vila Brasil dentro il Roma Vintage Village a partire dal 18 luglio fino al 20, per un weekend estivo diverso.

Nel corso del Roma Street Band Festival, i ritmi e i generi saranno sempre diversi. Grande spazio al jazz ma a che al funk, alle sonorità africane e sudamericane tanto di moda, fino a quelle riscoperte da poco di origine balcanica e mediterranea.

Nutrito il cartellone di artisti presenti, conosciuti pure da chi non è attento alle formazioni non inserite nel circuito musicale più prettamente commerciale. I nomi sono Telefunk’n, Girlesque , Pink Puffers Drum& Brass Phunk Band,  Mo’ Better Band- Mistura Maneira,  Tam Tam Morola, Los Adoquines De Spartaco,  Errichetta Underground e Banda Adriatica.

festivalbande

Si comincia restando nel campo della tradizione. Percussioni, una sezione di fiati e una ritmica saranno in primo piano nella serata, insieme alle coreografie. A salire sul palco Girlesque, Pink Puffers Drum & Brass Phunk Band, Mo’ Better Band e TeleFUNK’n.

Quest’ultimo gruppo è particolare perché, il nome stesso lo suggerisce, punta sulle sigle di film e cartoni animati coinvolgendo il pubblico. Tutto quello che la tv ci ha proposto in passato è materiale per il loro lavoro ma in chiave FUNK. Le Girlesque invece mixano musica al burlesque e, ancora, le Pink Puffers Drum & Brass Phunk Band mostrano grande grinta e abbigliamento tutto rosa. I Mo’ better band sono, infine, 15 musicisti che si ispirano allo spirito Funky degli anni Settanta.

Il 19, invece, ci saranno i Mistura Maneira, un gruppo che punta all’esotico, alle gradazioni cromatiche mischiate con la musica e ai canti etnici. Si ispirano, in particolare al Carnevale di Rio De Janeiro, ma non solo. Puntano, quindi, sulla Bateria di Samba, l’ensemble di percussioni e su ballerine in colorati abiti tipici. I Tam Tam Morola, arrivano dal Senegal e promuovono soprattutto la cultura africana. Los Adoquines De Spartaco, infine, si presentano con la loro performance strettamente legata al Carnevale Argentino.

La serata conclusiva sarà dedicata alla musica balcanica. Gli Errichetta Undergroung hanno esperienza in tutti i campi della musica dal jazz al popolare e si sono specializzati sulla tradizione ebraica con un mix di suoni provenienti dall’area balcanica, russa e polacca. Banda Adriatica, chiuderà con una esibizione di fiati e ritmica in un virtuale e affascinante viaggio musicale. L’ingresso è ad offerta libera.

Schermata 2014-07-17 alle 12.36.43

  • shares
  • Mail