Gita fuori porta: a Tivoli per la sagra delli ghiozzi

Cultura, non solo enogastronomica, questo weekend a due passi dalla città

fuoriportativolighiozzi

È in bilico tra sacro e profano la manifestazione che ci spinge questo weekend a (ri)visitare la splendida cittadina di Tivoli, incredibile per le bellezze che ci offre e che amiamo riscoprire ogni volta. La ‘scusa’ di stavolta è l’VIII sagra delli ghiozzi, una pasta tipica della zona, ancora preparata a mano come una volta e adatta a tutti i condimenti, anche se per l’occasione viene servita essenzialmente col sugo all’arrabbiata.

Ma negli stand gastronomici potrete trovare anche panini con la salsiccia, arrosticini di pecora, patate fritte, vino, birra e tutte le specialità tiburtine ‘tirate a lucido’ per l’occasione. E si balla, anche, ogni sera: oggi si parte con il liscio delle Buone Note, domani l’atmosfera si scalda grazie a una cover band dei Modà e finalmente domenica la classica esibizione della T.T. Orchestra ad accompagnare il coloratissimo spettacolo del gruppo di sbandieratori delle contrade di Cori. Per concludere la serata in bellezza, tante risate con il comico Alessandro Serra e il fascino sempreverde dei fuochi d’artificio che saluteranno questa edizione della manifestazione.

Ma intrattenimento e divertimento riempiranno tutte le ore di questo lungo weekend di festa organizzato dal comitato Città Termale ‘Tivoli Terme-Villalba di Guidonia’: non mancheranno, infatti, musica, spettacoli di cabaret, giochi, balli di piazza, giostre, bancarelle, esibizione di giocolieri, sputafuoco, trampolieri e perfino una lotteria a premi.

Non dobbiamo dimenticare, poi, l’aspetto sacro del weekend, in cui ricorre anche la solennità di Santa Sinforosa, compatrona della città, in onore della quale i fedeli danno vita a una processione e a una rievocazione in costume della vita della Santa in abiti d’epoca.

Se questo era ciò che propone l’antica città romana Tibur per questo weekend, non possiamo non spendere almeno poche righe per quello che offre, invece, gli altri 362 giorni dell’anno: ricordiamo brevemente le strepitose Villa Adriana e Villa d’Este, che tutto il mondo c’invidia, e il rilassante impianto termale in località Bagni, ideale per chi vuole passare qualche ora di coccole che fanno sempre bene, allo spirito e al corpo.

Foto | dalbera

  • shares
  • Mail