Gita fuori porta: l’estate sul lago del Turano


Castel di Tora e Colle di Tora: due facce della stessa medaglia, quel prezioso Lago del Turano che illumina (è proprio il caso di dirlo) buona parte della Sabina. Qui l’estate è particolarmente ‘calda’ e non per la temperatura, ma per il calendario fitto di eventi.

Questa domenica, infatti, a Colle di Tora, il paesino sulla penisola, grande scorpacciata di carne di agnello grazie alla X Sagra degli arrosticini: prodotto tipico a base di carne ovina condita con sale e pepe, conteso tra l’Alto Lazio e l’Abruzzo. Qui vengono serviti con un contorno di fagioli, ottimo pane casareccio e buon vino, ma negli stand aperti dalle 12.30 potrete gustare anche penne all’arrabbiata, per chi alla pasta proprio non può rinunciare.

Il consiglio, però, è quello di arrivare di sabato per non perdere la ‘sconvolgente’ manifestazione Rock on the Lake, che dopo il successone dello scorso anno, quest’anno bissa di brutto, con un programma tra riconferme e new entry: la prima sono i Biorn e la seconda sono gli Streaming, che scalderanno il palco a partire dalle 22, contemporaneamente, evento più che eccezionale, con la Festa della Birra, che apre i battenti dalle 19.30.

Già che siete in tema di Tora, spingetevi anche a Castel, il paese sul cucuzzolo, dove dal 6 e fino al 21 agosto è aperta una mostra fotografica molto interessante. L’obiettivo del maestro Gabriele Gentili, infatti, offre un racconto lungo 30 anni di storia della zona, racchiuso in circa 700 scatti. Un viaggio nella memoria, ma anche nella cultura e nelle tradizioni, che si sfoglia come un diario, regalando via via immagini di panorami, volti, vicoli, oggetti e attività quotidiane che non esistono più.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail