Aeroporto di Fiumicino: collegamenti ferroviari interrotti per un uomo morto sui binari

I collegamenti ferroviari per l'Aeroporto di Fiumicino sono interrotti a causa della morte di un uomo investito da un treno.

Uomo morto sui binari interrompe collegamento ferroviario con Aeroporto di Fiumicino

L'ennesimo incidente tragico avvenuto lungo la strada ferrata che porta e lascia la capitale, questa mattina si ripercuote sulla mobilità di chi arriva e parte dall'aeroporto di Fiumicino.

Alle ore 7.36 di questa stamattina, lunedì 14 luglio 2014, infatti, sono stati interrotti i collegamenti ferroviari con l'Aeroporto di Fiumicino, a causa di un investimento mortale avvenuto all'altezza della stazione di Villa Bonelli.

Un uomo, probabilmente intento ad attraversare i binari, per cause e dinamiche ancora da accertare, è stato travolto e ucciso da un convoglio in arrivo, costringendo vigili del fuoco e agenti della polfer, accorsi sul posto, ad interrompere i collegamenti ferroviari, creando non pochi disagi a pendolari, turisti e vacanzieri.

La circolazione è stata momentaneamente sospesa fra Roma Ostiense e Fiumicino Aeroporto, servita con bus sostitutivi, e tornerà regolare solo una volta terminati i rilievi dell'autorità giudiziaria.

I treni regionali e il Leonardo Express che collegano la città con l'aeroporto, in entrambi i sensi di marcia, sono stati deviati sul percorso alternativo via Maccarese, e il relativo allungamento dei tempi di viaggio di circa 60 minuti.

Un dramma che rischia di replicare i forti disagi e ritardi che lo scorso febbraio hanno interessato la linea ferroviaria Orte-Roma-Fiumicino, quando una donna perse un braccio, investita dal treno diretto ad Orte, alla stazione ferroviaria di Ponte Leonardo.

Foto | Wikipedia

  • shares
  • Mail