La Lega Nord ancora contro Roma. "Alemanno è un sindaco mediocre". "Se la AS Roma non ha acquirenti è giusto che fallisca"

La Lega Nord ancora contro Roma. "Alemanno è un sindaco mediocre". "Se la AS Roma non ha acquirenti è giusto che fallisca"

Forse dimenticano di essere - almeno fino ad ora - nello stesso schieramento di governo. O forse era solo questione di tempo perché gli esponenti della Lega Nord manifestassero il noto disprezzo che nutrono per la Capitale. Prima ci ha pensato il viceministro Castelli con una bella dichiarazione di - presunta - inferiorità. Ricordate? "I romani non vogliono pagare i pedaggi? E' perché sono arretrati culturalmente".

Poi è stata la volta del trasferimento dei Ministeri al Nord: argomento ancora carico di polemiche e controversie in atto. Adesso arriva un 'uno-due' (perdonateci la metafora pugilistica, ma ci sembra davvero indicata) che colpisce il sindaco Alemanno e la squadra dai colori giallorossi.

Credo sia stato uno sbaglio candidare Alemanno a sindaco di Roma, non ne aveva voglia e lo dimostra ogni giorno cercandosi uno spazio sulla scena nazionale parlando sempre male della Lega. [...] a Roma il suo partito perde ogni giorno consenso per colpa di un politico mediocre e per altro pessimo amministratore locale che sino ad ora ha collezionato pessime figure

Non è un esponente dell'opposizione a parlare, ma Raffaele Volpi, deputato della Lega Nord, che suggerisce una sorta di 'positivo confronto' da parte del nuovo segretario del PDL Angelino Alfano per far 'rinsavire' il primo cittadino. Non vi pare un accanimento sufficiente? Continuate a leggere dopo il salto...

Sotto il cielo romano si sta consumando da mesi una commedia che rischia di assumere i toni della tragedia. Vorrei capire perchè Unicredit sta pagando i debiti e gli stipendi dei giocatori dell'As Roma. Se la squadra romana non ha acquirenti è giusto che fallisca così come è già avvenuto in passato per altri club italiani

La voce 'stavolta è quella di Davide Cavallotto. Avrete già indovinato: un altro esponente della Lega Nord che fa seguito a una interrogazione parlamentare pubblicata lo scorso mercoledì dall'Onorevole Gianluca Buonanno. Il senso della dichiarazione è semplice e lasciamo che siano sempre le parole di Cavallotto a insistere:

Una società di calcio, peraltro quotata in borsa, nelle mani di un importante istituto bancario che da mesi parla di un fantomatico acquirente, che lo stesso capitano della Roma, Francesco Totti, dice di non avere mai visto, è una vicenda su cui è necessario fare chiarezza.

Insomma: secondo le parole dei politici della Lega, l'AS Roma deve dichiarare fallimento, così come l'amministrazione del sindaco della città. Voi cosa ne pensate?

  • shares
  • Mail
5 commenti Aggiorna
Ordina: