Nello Sdo di Roma finalmente il campus della Sapienza: in arrivo alloggi per studenti ed un centro per la ricerca medica di eccellenza


Finalmente Roma, come tutte le grandi Capitali mondiali, si dota di un campus universitario pubblico di eccellenza per ospitare alloggi studenteschi e centri di ricerca bio medica. E finalmente, dopo anni, si sblocca il primo intervento di riqualificazione dello Sdo. Parliamo del progetto del nuovo campus e del nuovo polo scientifico de La Sapienza, che sarà realizzato nei prossimi anni a Pietralata.

Il campus sorgerà in un'area lasciata libera per lo Sdo da diversi anni, a pochi metri dalla stazione della metro B Quintilliani, oggi una fermata con il vuoto attorno. Entro i prossimi tre anni sorgerà un polo per le biotecnologie, un centro per la ricerca medica di eccellenza ed alloggi per un totale di circa 71.640 mq di superfici. L'avvio dei lavori è previsto per il 2012 mentre la possibile consegna è fissata al 2015.

Il nuovo polo de La Sapienza costerà circa 100 milioni, di cui 40 già messi a disposizione dall'Università ed altri dalla Regione. Il progetto prevede anche la realizzazione di sistema di piazze all'italiana interne ed esterne al complesso, strade, piste ciclabili ed un ponte pedonale meccanizzato tra il nuovo centro di Pietralata e la Nuova Stazione Tiburtina. Con questo intervento lo Sdo, il sistema direzionale orientale concepito, secondo le idee originali del 1965, come un nuovo quartiere destinato a delocalizzare uffici e ministeri di vario genere, prende finalmente vita. E presto arriverà anche la nuova sede dell'Istat. Segue un'altra immagine del progetto ed altre info.

Nel Centro direzionale anche l’Istat ha infatti un'assegnazione per realizzare gli edifici della sua nuova sede per circa 190.000 mc. per una superficie complessiva degli uffici di circa 6.000 mq. Oggi, grazie alla variante messa in atto, potrà finalmente avviare i lavori in contemporanea con l’Università.

Nei 170 ettari del Comprensorio Pietralata sono infine in svolgimento quattro interventi principali di viabilità per circa 4000 m di nuove sedi stradali e 2000 m di ristrutturazione di strade esistenti. Saranno realizzati due sottopassi, un tratto di galleria di 100 m ed un cavalcavia. Nell'area arriveranno anche nuove abitazioni e case, sia residenziali che popolari, tramite il contestato progetto Pietralata F555.


  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: