Turisti a Roma. Brasiliani, russi e messicani ci adorano

turisti a roma

Chissà come si accendono le “mode” che a ondate attraversano il mercato turistico di determinati Paesi. A volte dipende da un incremento di relazioni internazionali, spesso da investimenti pubblicitari del Paese visitato in quelli da attirare, altre dalle scelte di Vip (vedi Clooney a Como e Sting in Toscana) o da film di successo ambientati in una determinata città.

Come che sia, è ignoto il perché la Capitale sia invasa, in questi ultimi mesi, da un’orda di turisti provenienti dal Brasile (+ 20 per cento rispetto allo scorso anno, da dati del Campidoglio) ancora più appassionati degli turisti russi (+18 per cento). Andiamo sempre più di moda anche fra i messicani (+12 per cento).

Ma forse la vera domanda da porsi è: come mai Roma, con tutti i suoi difetti evidenti anche a chi la abita per pochi giorni, piace sempre di più ai turisti? E’ bastata “l’incoronazione” del Telegraph come miglior meta culturale del mondo, di cui abbiamo parlato?

Anche la stampa straniera sembra mostrare infatti, come segnaliamo da tempo, un apprezzamento sempre maggiore della nostra città (un milione in più di turisti rispetto al giugno 2010) in primis grazie al vento di rinnovamento che soffia sul nostro panorama museale. Vento che forse fa dimenticare puzza di smog e sporcizia e sudarelle causate da interminabili attese dei trasporti pubblici.

  • shares
  • Mail
5 commenti Aggiorna
Ordina: