Roma Creaticity: La Città della Creatività


Roma è calda. No, non stiamo per sproloquiare sulla bolla climatica di questi giorni. Roma scotta di creatività. E' il dato che emerge dall'ottimo studio condotto da Informale a cura di Alberto De Marinis e Gabriele Valli, e che potete scaricare dal sito ufficiale.

La presentazione di ieri dello Studio Roma Creativa insieme al primo Creaticity Pitching nel consueto stile informale si è tenuta nella sede operativa presso via dei Cerchi 75, ed ha visto la partecipazione di Lorenzo Tagliavanti, vicepresidente della Camera di Commercio di Roma, e di Gian Paolo Manzella, direttore Dipartimento Innovazione e Impresa della Provincia di Roma.

Non a caso. La Provincia di Roma, in collaborazione con la Camera di Commercio, ha infatti intrapreso diverse iniziative volte a promuovere e supportare il sistema delle aziende creative sul territorio, tra cui la recente creazione del fondo di investimento per la Creatività. Il volume Roma Creativa, distribuito tra i presenti, fa ben sperare. Ha preso la parola anche Paola Manfroni, vicepresidente di Art Directors Club Italiano, a nome di quel laboratorio incredibile che è la pubblicità, che troppo spesso viene accusata solo di mercificare il suo talento.

Roma Creaticity: La Città della Creatività
Roma Creaticity: La Città della Creatività

I dati che emergono dal focus sull'economia della creatività della provincia romana (è la prima volta che si affronta una tale indagine specifica del settore) sono contrastanti. La ricerca effettuata ha dovuto prima di tutto stabilire un perimetro per l’industria creativa.

Quante sono le imprese? E come lavorano le aziende della Creatività? Cosa fanno i professionisti della Creatività? Come possono intervenire le istituzioni per favorire lo sviluppo dell’industria Creativa romana? Quali possono essere i principali format di incontro per le imprese e i professionisti? E quali sono le location a disposizione della business community della Creatività, della nostra città? L'indice finale degli spazi romani per questo ambito è davvero utile.

Roma sembra avere un enorme potenziale, tante idee valide, ed un patrimonio (quasi genetico nella nazione intera) unico al mondo. Ma come sempre siamo partiti tardi, e manca ancora una cosa fondamentale. La consapevolezza della credibilità del settore.

L'Ing. De Marinis ha introdotto il suo intervento con un paragone illuminante. Ha confrontato una tavola di una tipica cena romana con quella di una cena parigina (ma sarebbe potuto succedere ad Amsterdam, Londra, New York, Berlino..). A Roma su dieci commensali almeno tre sarebbero stati avvocati, a Parigi si trovava seduto fra un personal shopper, un apps creator, un playlist creator ed un SEO specialist. Ma non crediate che gli stipendi siano inferiori. Anzi.

La dimostrazione che lo studio non racconta favole si è avuta poi con la seconda parte dell'evento. Molto divertente e di buon auspicio per il futuro. Luigi Capello, founder partner di Enlabs Open Incubator, ha dato via al Pitching. Una rapida presentazione (5 minuti a testa) di cinque diverse Start Up di successo.

Una sorta di mini gara con il pubblico quale giudice, ha dato la vittoria a Qurami di Roberto Macina (App per mobile sull'easy queue) che presto conosceremo direttamente, credetemi. Ma anche le altre microsocietà sviluppate o in fase di lancio (come Wimdu o il geniale SIMple) hanno mietuto applausi.

Insomma la sensazione alla fine è che il Futuro là fuori faccia meno paura. Non siamo ancora alla frutta. Anzi, mettiamola così: il dessert potrebbe sorprenderci. Dopotutto cos'è la Creatività? “La capacità di unire elementi esistenti, con connessioni nuove, che siano utili a qualcuno". Parola di Henri Poincaré (ndr. no, non è l'inventore del toast).

Roma Creaticity: La Città della Creatività
Roma Creaticity: La Città della Creatività
Roma Creaticity: La Città della Creatività

  • shares
  • Mail
5 commenti Aggiorna
Ordina: