Capocotta Beach: meglio Movida o Natura Selvaggia?

Gli appassionati dell’oasi di Capocotta, lontana da palafitte attrezzate, passerelle modaiole e nudisti ‘a rimorchio’, hanno già da tempo lasciato la spiaggia alla folla di bagnanti, e a quei ritmi incessanti della movida romana, che spegne i riflettori ai primi bagliori dell’alba.

D’estate a Capocotta, anche il Settimo Cielo ha stravolto l’immaginario legato al termine, trasformandosi in uno dei templi della movida più festaiola che batte bandiera rainbow da anni, e ora nel regno del Gay Village Beach tutti i fine settimana, tra palle da beach volley, beach party e caraffe di mojito.

Da esploratrice di arcobaleni senza pudori e pregiudizi, frequentatrice del Parco del Ninfeo senza naso da Pinocchio, e della spiaggia tutto l'anno, ammetto di preferire Capocotta in altre stagioni, quando l’oasi 'selvaggia' ritorna al suo splendore, ma se rivolgessi a voi la domanda ..

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: