La settimana dei Municipi: c’è poco da star… sicuri


Oggi parliamo di sicurezza… o dovremmo dire, piuttosto, di insicurezza? Sì, perché i dati contenuti nel dossier presentato due giorni fa dal Pd (proprio alla vigilia della festa dei Santi Patroni, notavo la finezza) che smentiscono completamente il Patto per Roma Sicura che Alemanno sottoscrisse in pompa magna nel 2008, fanno davvero venire la voglia di stare tappati in casa.

In pratica, come nelle grandi metropoli dei Paesi del Terzo Mondo che si rispettino, dati alla mano, la Capitale appare abbastanza sicura nel centro, ma una specie di far west in periferia (alla faccia della qualità della vita): la polizia è presente a Roma con una forza pari a 16mila uomini, dei quali 3000 (anziché i 5000 necessari) nei commissariati.

Se poi fate un giro di notte, beh, auguri, non vi difende nessuno: nel turno 22-7 per le strade della Città Eterna si aggirano appena 120 unità contro… un numero imprecisato di malviventi. Insomma, se davvero nell’orario notturno sono in servizio una volante ogni 233mila abitanti e una pattuglia ogni 58mila cittadini, con tempi di intervento anche di un'ora dal momento della segnalazione, tanto vale istituire il coprifuoco.

Ma veniamo ai dettagli che ci interessano: il più sicuro è senza dubbio il Municipio I, con i suoi 14 kmq presidiati da un agente ogni 219 abitanti, un lusso rispetto, ad esempio, al Municipio XIII che con i suoi 150 kmq è paragonabile a Palermo, a Bologna o a Torino, ma di poliziotti ne ha 1 su 2.302 abitanti.

A passarsela male sono anche il Municipio VIII, il Casilino, grande come Napoli ma con un poliziotto ogni 1.845 abitanti e il Municipio XIX, Primavalle, esteso come Cagliari, ma che ne ha 1 ogni 1.326. Se fate due passi nel Municipio IV, Fidene-Serpentara, vedrete all’incirca un agente ogni 2.284 abitanti; nel Municipio XV, Marconi, 1 ogni 1.860; nel Municipio XVIII, Aurelio, 1 ogni 1.738, nel Municipio XVI, Monteverde, 1 ogni 1.590. Più virtuosi, o forse solo più fortunati, il Municipio V, San Basilio, 1 ogni 1.402, e il Municipio VII, Prenestino, 1 ogni 1.268.

E poi per strada, a Roma, l’esperienza di ognuno di noi quotidianamente ce lo conferma, si fa presto a dire ‘volante’: l'unico reparto esistente è localizzato in Municipio II, in via Guido Reni, Flaminio, il che significa che per raggiungere la zona nord, ad esempio il Municipio XX, ci vorranno 20-30 minuti visto che i km da fare sono solo 8, ma diventano 20 per arrivare nei Municipi VII e XII, e quindi i tempi di percorrenza si allungano fino a 40-60 minuti . Inoltre, i km fino a sud sono 18 per i Municipi XI e XII, per i quali occorre sempre circa un’ora (e uno è bello che aggredito) e 10 km servono per i Municipi XVIII e XIX, a circa una mezzoretta.

E allora che si fa: si chiamano i vigili? Non sia mai! I ‘pizzardoni’ (titoli 'nobiliari' a parte) a Roma, nonostante se ne parli sempre, sono ancora 2.100 in meno dell’organico ritenuto necessario, in pratica spalmati su ogni turno di lavoro, ne troverete appena 11 per Municipio. Nessuna speranza, dunque, per l’auto in seconda fila che vi blocca l’uscita…

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina: