“Biga Roma”: progetto taxi per disabili

Siamo abituati da diversi mesi a leggere di trattative difficili tra tassisti e Comune, o di episodi di inciviltà come quello delle aggressioni. Questa volta invece parliamo di una nobile iniziativa, un progetto a favore delle persone svantaggiate ideato dal tassista romano Romualdo Leonardi.

Il progetto si chiama “Biga Roma” e prevede di inserire nel parco macchine dei taxi di Roma dalle 10 alle 20 autovetture omologate per il trasporto dei disabili, unitamente alla creazione di un centralino ad hoc che reindirizzi automaticamente le telefonate dei disabili alle vetture attrezzate.

Quante ce ne sono attualmente a Roma? Una sola, proprio il taxi di Romualdo Leonardi, l’unico nella capitale a rispettare le indicazioni della Commissione europea sull’accessibilità dei mezzi di trasporto.

Il veicolo, spiega lo stesso Leonardi che lo guida dal 2005, “è una vettura ad otto posti dotata di un tetto più alto delle normali mono volume e di una pedana che consente di salire con la carrozzina, che poi si chiude come fosse una valigetta”.

Ora i problemi. Il prototipo costa 24 mila euro, di cui 7 mila sono coperti da contributo regionale. Ma per trovare il resto delle risorse è necessario sensibilizzare potenziali sponsor e istituzioni. E’ già stato chiesto un colloquio con il Sindaco Veltroni e si spera che arrivino presto finanziamenti da soggetti privati.

Il tassista infatti sottolinea che negli ultimi anni gli è capitato di illustrare "Biga Roma" a dirigenti di banche e a personaggi famosi e molti si sono detti interessati. Adesso, aggiungiamo noi, si tratta di vedere se l’interesse diventerà impegno attivo ed economico.

Fonte: ADN Kronos

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: