Roma festeggia il solstizio d'estate: 21 giugno 2014 tra sacro e profano, realtà e magia, bici e birra

Roma aspetta il solstizio d'estate del 21 giungo 2014 con riti ed eventi al confine tra il giorno e la notte, il sole e la luna, realtà e magia, pedalando, bevendo birra, pedalando e andando alla scoperta di tradizioni e folclori.

La giornata è appena iniziata, finalmente il sole brilla alto nel cielo, scaldando la Roma quasi annegata nelle ultime acque del maltempo, e propiziando rituali al confine tra sacro e profano, reale e fantastico, luce e tenebre, pronti a celebrare l'incontro tra opposte polarità, tra il sole (fuoco) e la luna (acqua), con quel Solstizio d'Estate bramato da meteorologi, astrofisici, romantici e alchimisti sin dalla notte dei tempo.

Busto di Giano conservato presso i Musei Vaticani.

Rituali che purificano con il fuoco dei falò e l'acqua lustrale che distilla la rugiada della notte, consacrati al Giano bifronte (dio a due teste guardiano delle soglie e dei passaggi) del paganesimo romano, e il Giovanni Battista martire di quello cristiano, che nella notte tra il 23 e 24 giugno scatena forze magiche e streghe con la festa “ solstiziale” che mangia lumache, prepara nocino, raccoglie erbe e tanta eredità pagana dei misteri campestri.

Riti che aspettano le ore 21.51 (ora italiana) di questa sera, l'istante nel quale il Sole raggiungerà il punto di declinazione massima (nel suo moto apparente lungo l'eclittica) e il giorno la sua massima durata, per spalancare la porta tra due mondi scatenando forze misteriose. Cosa credete abbia ispirato quel Sogno di una notte di mezza estate (A Midsummer Night's Dream) a William Shakespeare?

Una festa del sole celebrata con culti antichi e rituali che si bagnano nelle derive moderne anche a Roma, dove il Palco a Pedali dei Tetes de Bois alimenta il "Solstizio d'estate in bicicletta" nel Parco della Caffarella lungo l'Appia Antica, tra musica, racconti e stili di vita sostenibili che salutano l'arrivo dell'estate, e della giornata più lunga, mentre la "Notte d'estate" nella Riserva Naturale della Marcigliana va a passeggio nella notte più corta dell'anno lasciandosi guidare dagli astri e i misteri della natura.

“Open Testaccio 2014” si concede visite guidate, aperitivi, mostre d’arte, spettacoli per bambini, corsi di danza e tour pedonali andando alla scoperta di storia e tradizioni locali, nella capitale che già brucia aspettando i Rolling Stones, festeggia il tempo del gusto di Eataly con assaggi di "Dolce Vita" e si immerge in un mare di birra artigianale, dalle vette dei Castelli Romani Brilli d'Arte, alla costa che saluta il solstizio con La grande biretta.

ITALY-VATICAN-ST PETER BASILICA-SUNSET

A tutto il resto provvede la magia dell'incontro tra il giorno più lungo e la notte più corta...

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail