Nubifragio Roma, rissa alla Metro Arco di Travertino [VIDEO]

Ad andare in tilt, oltre al traffico e ai mezzi pubblici, anche la pazienza dei cittadini romani

Il maltempo delle ultime ore su Roma oltre a provocare ingenti danni alla città, caos e disagi alla popolazione ha fatto saltare i nervi anche agli utenti Atac.

Com'è noto da ieri pomeriggio e fino a pochi istanti fa la tratta della Metro A Arco di Travertino - Anagnina, era chiusa per allagamento. Ciò ha avuto pesanti ripercussioni sulla già precaria situazione della mobilità pubblica capitolina affidata all'Atac e soprattutto sulla pazienza di chi, ogni giorno, è costretto ad utilizzare i mezzi pubblici pagando un biglietto o un abbonamento sempre più caro, salvo poi ritrovarsi un servizio sempre più scadente, che alle prime piogge più intense va letteralmente in tilt.

Quello che le telecamere di SkyTg 24 sono riuscite a filmare questa mattina, probabilmente, dimostra che la pazienza degli utenti Atac ha già oltrepassato il limite trasformandosi in violenza.

Nubifragio Roma  rissa alla stazione metro Arco Travertino   Video   Sky TG24 HD

Nel video all'inizio del post, un passeggero fermo al Capolinea Arco di Travertino, -non si sente ma si può facilmente intuire- si lamenta con quello che sembra essere un dipendente Atac, quest'ultimo, forse per cercare di abbassare i toni risponde con un "Calma...calma!!",  l'uomo però perde le staffe, si avventa contro l'autista gridando "Calma un ca**o! Io ho pagato il biglietto ..." e così scatta la rissa: calci, schiaffi e pugni che costringono i passanti ad intervenire e separare i due.

A vedere le immagini pare proprio che a tirare i calci per primo sia stato il presunto dipendente Atac (le immagini sono pixellate e l'affermazione è da prendere con le dovute riserve), forse per difendersi da un eventuale attacco, ma non spetta a noi stabilire chi ha torto o chi ha ragione, chi ha iniziato o meno. Sappiamo benissimo che in quella che sta diventando una guerra tra poveri né dipendenti Atac, né passeggeri hanno responsabilità se non quella di utilizzare la violenza che ad ogni modo non aiuta a risolvere assolutamente nulla.

  • shares
  • Mail