Tempesta a Roma: strade e metro chiuse, allagate, voragini e deviazioni

Roma fa lo spese dei danni del maltempo e lo slalom tra strade allagate, chiuse, voragini e trasporti deviati.

Dopo una giornata buia e una notte tempestosa che ha tenuto parecchi svegli con tuoni e fulmini da fine del mondo e una pioggia torrenziale che toglieva la visuale, uno spettacolo già visto troppe volte anche d'estate, la città graziata da un momento di tregua deve fare i conti con i danni del nubifragio che da ieri inonda strada, allaga metro, chiude strade, devia il trasporto pubblico e privato, costretto a fare lo slalom tra voragini e pali, rami e alberi abbattuti.

Fulmini su Roma

Insieme alla stazione Anagnina, allagata e chiusa già ieri come nell'estate del 2013, con il servizio interrotto nel tratto compreso tra Arco di Travertino e Anagnina, servito da bus navetta sostitutivi, lungo la strada ferrata e sotterranea della Linea A della Metropolitano di Roma, questa mattina i virtuosi del trasporto pubblico hanno trovato chiusa anche la stazione di Colli Albani, deve i treni transitano senza fermarsi, mentre è stata riaperta la stazione Pietralata della linea B della metropolitana,chiusa in direzione Rebibbia.

Anche la stazione di Ciampino a quanto pare è una sorta di parco fiume in piena buono per un corso di rafting

I danni causati da maltempo chiudono anche via di Santa Seconda, dove una voragine obbliga a deviare la linee 028 su via Boccea, saltando via di Casalotti e via della Cellulosa, ma anche le linee 905 e 925. Voragini anche sulla Piazzetta di Monte Gaudio, a senso unico alternato altezza Via Stres, e Via Alberto da Giussano, con difficoltà di circolazione a causa del restringimento di carreggiata.

Tra le più impressionanti, sembra essere la voragine di cinque metri di diametro aperta ieri sulla rete fognaria di via Luigi Moretti, alla Pisana, e allargata dal maltempo della notte, a giudicare dalla foto che rimbalza sui social network.

(function(d, s, id) { var js, fjs = d.getElementsByTagName(s)[0]; if (d.getElementById(id)) return; js = d.createElement(s); js.id = id; js.src = "//connect.facebook.net/it_IT/all.js#xfbml=1"; fjs.parentNode.insertBefore(js, fjs); }(document, 'script', 'facebook-jssdk'));

Le difficoltà di circolazione dovute ad allagamenti su molte strade e per diverse linee di bus, interessano in particolare le linee 511, 057, 213 e 051.

Allagamenti che non hanno risparmiato il centro e via dei Fori Imperiali, all'altezza di largo Corrado Ricci, da via Quirino Majorana a via Tiburtina, da viale Massimo a piazzale delle Crociate, da via della Magliana a via Appia Pignatelli, tra via dell'Almone e via di Quarto Miglio, da via dell'Acqua Acetosa a via del Caravaggio.

Allagato anche il sottopasso Colombo-Pontina, e il sottovia della stazione Tiburtina.

(function(d, s, id) { var js, fjs = d.getElementsByTagName(s)[0]; if (d.getElementById(id)) return; js = d.createElement(s); js.id = id; js.src = "//connect.facebook.net/it_IT/all.js#xfbml=1"; fjs.parentNode.insertBefore(js, fjs); }(document, 'script', 'facebook-jssdk'));

Le richieste di aiuto e segnalazioni continuano ad arrivare al centralino dei vigili del fuoco, tra allagamenti del tratto di via Portuense, via Casilina e la chiusura di via Mostacciano, con alberi caduti anche a piazza del Colosseo e via Gallia.

Allagamenti che non hanno risparmiato la sede del XIII Gruppo della Polizia Locale, recidiva tra secchi e tracci, a pochi passi dalla fermata metro Cornelia, e gli ospedali, dal reparto trapianti di midollo osseo e il centro di Ematologia del Policlinico Umberto I, al corridoio fuori dalla Rianimazione del San Camillo-Forlanini, con vigilantes e infermieri costretti a tappare le infiltrazioni dei muri con le lenzuola dei letti.

Dopo gli allagamenti di ieri e l'esperienza maturata da tutti i conducenti dei veicoli restati bloccati sul GRA, restano piscine, come quella condivisa dal fotografo Mauro Salucci, voragini e caos, mentre prosegue anche l'attenzione per la criticità idrogeologica nelle Zone di Allerta del Lazio, gonfiate dalla pioggia e ovviamente per il meteo delle prossime ore, che promette ancora pioggia e temporali almeno sino a mercoledì-giovedì, con tanto di allerta meteo per le prossime 24-36 ore,

La Protezione Civile di Roma Capitale comunica: da oggi, e per le successive 24-36 ore, si prevedono sul Lazio precipitazioni diffuse a prevalente carattere di rovescio o temporale. I fenomeni saranno accompagnati da rovesci di forti intensità, possibili grandinate, forti raffiche di vento e frequente attività elettrica

Stando alle previsioni del meteorologo del Centro Epson Meteo, Flavio Galbiati, si deve continuare a remare almeno sino a giovedì

«Fino a giovedì saremo alle prese con tempo marcatamente instabile a causa della persistenza di un vortice di bassa pressione alimentato da aria fresca che contribuirà a mantenere le temperature relativamente contenute. La situazione tenderà a tornare in linea con la stagione estiva nella seconda parte della settimana, grazie al ritorno dell'alta pressione che porterà giovedì un miglioramento al Nord e poi venerdì il sole in quasi tutta l'Italia e temperature entro la norma con valori massimi intorno a 28-32 gradi».

Intanto, mentre l'assessore alla Mobilità Guido Improta, chiede delucidazioni ad Atac sui disservizi registrati dai mezzi di trasporto pubblico della capitale, anche la Procura di Roma indaga sui disagi registrati in città, basandosi 'anche' (o soprattutto) sugli esposti, come quello annunciato dal Codacons, con un fascicolo per ora senza ipotesi di reato, e il disastro colposo tra le ipotesi auspicabili, mentre ricomincia a piovere, con lampi e tuoni.

  • shares
  • Mail