Piazza di Spagna dove?

Alcuni turisti vi chiederanno dove sia piazza di Spagna, ma anche se gli indicherete il luogo, non riusciranno a riconoscerlo.

IMG_0406

La moda del restauro periodico ("restauro panettone") ormai a Roma è diventata uno squallido business. Bastano pochi mesi ed i monumenti tornano ad essere imprigionati dietro impalcature e manifesti, per rinfrescare soprattutto i soldi degli sponsor.

Per decenni a Roma nessuno ha "riqualificato" un ciufolo, e si viveva benissimo (se non molto meglio) di ora. Ovviamente, esistono monumenti che per secoli sono stati abbandonati, come il Colosseo, cava per papi o re, e dimenticatoio per democrazia ignorante.

Se non era per il Gladiatore sarebbe ancora nel suo stato oscuro. Ne sono convinto. Perfino Scajola lo ha scoperto dopo. Ma invece le gemme del Tridente fanno gola da tempo. Ed il sospetto che a furia di "grattare" si danneggino pure è assolutamente comprensibile. La passione per il "bianco gelateria" poi, risulta perfino conflittuale per i panorami romani.

La fontana del Tritone a piazza Barberini, liberata 6 mesi fa, è già di nuovo "sotto i ferri", Fontana di Trevi è rimasta in secca per le pulizie di Fendi, ma lo scenario più assurdo è a piazza di Spagna.

IMG_0408

La Barcaccia è recintata da plastica e cartone, la si può spiare solo attraverso la deformante prospettiva della gomma. Appena sopra, in cime alla scalinata più famosa del mondo, ecco Trinità dei Monti, di nuovo nascosta dalle impalcature.

Merito del grande piano di restauro di Bulgari, della sua "nuova" sede in via Condotti, delle celebrazioni e bla bla bla. Ma chi frequenta spesso la zona sa benissimo che nessuno dei due monumenti (ripuliti mica secoli fa) stava in ottima forma, ma nemmeno in tragiche condizioni. Anzi Trinità dei Monti secondo noi stava proprio bene. Guardate la foto sotto. E' del 16 Aprile 2014. E' chiaro che la ragione di tanta manutenzione è un'altra.

DSC_9545


Ci chiediamo poi come rimangono i turisti che passano qui proprio in questo periodo per fare le "Vacanze Romane"... Come riconoscere i luoghi visti solo in cartolina e al cinema? Ah, certo, notando l'immancabile caldarrostaro (tipicamente estivo): lui, di certo, mai nascosto...

Ecco, invece di ripulire i gradini e le facciate, i marmi e le colonne, cominciamo a togliere tutti gli ambulanti che hanno invaso la zona e che spadroneggiano indisturbati in questo museo a cielo aperto. E' possibile? Quella sì sarebbe una "riqualificazione"!


  • shares
  • Mail