I romani danno i voti alla città: bocciati trasporti e pulizia

strisce blu Odiamo la sosta a pagamento e spostarci in bus e tram, ci piace il fatto di avere acqua potabile e istituzioni culturali vitali e di pregio: i romani salgono in cattedra e danno i voti, su una scala da 1 a 10, ai servizi pubblici di Roma.

In complesso, secondo i dati dell'Agenzia per il controllo e la qualità dei servizi pubblici cittadini, alla vita a Roma diamo una sufficienza risicata. I “voti” cambiano però quando si va a parlare delle singole “materie”. Ovvero un sonoro “insufficiente” a sosta a pagamento (voto: 4.7), pulizia (5), ma anche trasporti pubblici (5.4) e taxi (5.8).

Va meglio per quanto riguarda la disponibilità di acqua potabile (ma quant'è bbona l'acqua der sindaco...: un bel 8.2) e le istituzioni culturali come Musei civici, Auditorium, Palaexpo (7.5) oltre a biblioteche comunali, parchi e ville (7).

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: