Roma da (a)mare: sul Litorale costellato dalle Torri Costiere

Torre Astura Nettuno

Con il sole o le nuvolette che si rincorrono, la fresca brezza o il calduccio che ‘brasa’, con il solito bagnino ben pagato, il ragazzetto stagionale o nessuno a vegliare sulle prime nuotate di stagione, la voglia di mare e sabbia tra le dita, e la sempre salutare pratica di farsi spalmare la crema solare, avrà la meglio anche questo fine settimana su tanti romani diretti sul litorale.

Una lingua di terra bagnata dal mare, scaldata dal sole e sferzata dal vento, costellata da suggestive torri e fortificazioni costiere, retrocesse nella vegetazione dell'Agro Romano come Tor San Lorenzo ad Ardea, lambite dalla acque come l'isolotto di Torre Astura a Nettuno (nella foto), o perfetti anelli di congiunzione tra la terra e il mare come il Castello di Santa Severa a Santa Marinella, al quale dedicherò uno dei mie prossimi speciali.

Roma da (a)mare e l’universo di adoratori dei flutti del mondo di sopra e di quello di sotto, chiamatele pure onde del destino se preferite, possono del resto contare su tante attrazioni, da quelle che veleggiano fino a domenica con la festa del mare “DA 100 A 1000 VELE”, a quelle che vegliano sulle vastità dell’infinito mare da almeno 300 mila anni, dal sito palentologico della Polledrara di Cecanibbio, che sabato si potrà visitare con gli esperti del CEA.

Aspettando la poesia e il cast letterario del Premio Internazionale “Città di Ostia” della prossima settimana, sul pontile del quartiere romano bagnato dal mare si potrà comunque contare su atmosfere di ogni genere, da quelle musicali del raduno nazionale “Chitarre nella notte” con il live concert dedicato al londinese “The Shadows”, al Symbolism di Approdo alla lettura.

Domenica al parco giochi dell'Unità d'Italia (in via Reno) si donano giochi tra musica balli, mercatino e animazione per bambini, mentre alla Casa del Mare del Borghetto dei Pescatori di Ostia, con “Sportivi per natura:il mondo in canoa” si navigherà con prove di pagaiate a terra, e parata di dragon boats dal Canale dei Pescatori allo stabilimento balneare Mami, (Lungomare Caio Duilio 32), dove si svolgeranno gare e giochi d'acqua con polinesiane, dragon boats, e tornei sulla spiaggia di beach volley, beach soccer e beach tennis. Alle 16 ritorno alla Casa del Mare per un aperitivo con i prodotti eno-gastronomici del Lazio offerti dall'ARSIAL accompagnati da musica dal vivo.

Foto | Wikipedia

  • shares
  • Mail