La settimana dei Municipi: avanti tutta col decentramento!

I minisindaci attori sempre più coinvolti nella macchina amministrativa capitolina

municipidecentramento

Una e una sola è stata la parola d’ordine della settimana appena trascorsa dai Municipi di Roma: decentramento. In effetti, dopo il ponte del 2 giugno, i 15 si sono ritrovati a tavolino con il vicesindaco della città, Luigi Nieri, per ridefinire il contratto decentrato e la riorganizzazione della macchina amministrativa, portando una proposta congiunta di riforma verso le strutture territoriali.

Un decentramento che riguardi, però, non solo le competenze ma anche le risorse umane, secondo il presidente del Municipio XI Veloccia, unica ricetta per incrementare l’efficienza strutturale, senza trascurare l’aspetto salariale, la creazione di nuove posizioni organizzative nei Municipi e un sistema di compensazione che si fondi sul raggiungimento degli obiettivi prefissati.

Sulla questione del salario accessorio, invece, ha insistito il presidente del Municipio XV, Torquati, definendolo vitale per i dipendenti comunali e lodando gli sforzi dell’assemblea capitolina per salvaguardarlo. In vista dell’imponente sciopero generale in programma oggi, poi, il presidente del Municipio II, Gerace, ha lanciato un appello di collaborazione ai sindacati, insistendo su come la presenza a rotazione di un minisindaco alle riunioni di Giunta sia un concreto segnale di attenzione ai territori, mentre di inversione di tendenza dagli organi centrali verso i Municipi e non il contrario ha parlato anche il presidente del Municipio IX, Santoro.

Intanto in città è scoppiata l’estate e il Municipio VII si sta già attrezzando con la festa “E…state insieme”, un progetto realizzato a quattro mani con la Caritas e le parrocchie del quartiere Don Bosco per gli anziani. L’appuntamento è in realtà solo il primo di una serie di iniziative che comprendono teleassistenza, soccorso domiciliare e un insieme di servizi sociali utili alle persone sole.

Ai bambini, invece, e ai laboratori loro dedicati per trascorrere l’estate in attività, pensa il bentrovato centro sociale Angelo Mai, nel Municipio I, che riapre i battenti dopo il sequestro del 19 marzo scorso, nell’ambito di un’inchiesta della Procura sul comitato popolare di lotta per la casa per il reato di associazione a delinquere. Infine, il Municipio V ha ottenuto tutte le autorizzazioni necessarie per alcune opere connesse al piano particolareggiato del traffico urbano in ambito locale che era fermo da tempo. Gli interventi consisteranno soprattutto nella messa in sicurezza di alcuni incroci pericolosi come quello tra la Prenestina e via De Chirico e tra Tor Cervara e via Salviati.

Foto | Emanuele Leanza “Eleanza”

  • shares
  • Mail