Rifiuti, Marino ha la soluzione: "Farò ciò che non è stato fatto in 50 anni"

Intervenuto nel corso della trasmissione tv Otto e Mezzo su La7, il primo cittadino ha esposto la sua idea per risolvere l'annoso problema

Ignazio Marino ha la soluzione per risolvere il problema dei rifiuti a Roma. Questa di per sé è già una notizia. Ma come?

Intervenuto nel corso della trasmissione di Lilli Gruber a Otto e Mezzo, in onda ieri sera su La7 il primo cittadino ha annunciato che in tre anni riuscirà a fare "quello che non è stato fatto in 50 anni":

"Come? Non dando retta a nessuno che vuole influenzare dal punto di vista delle correnti, ma scegliendo tecnici preparati, persone che sano guardare al futuro, sapendo dove portare la città tra quindici anni. Noi fra tre anni avremo un ecodistretto, abbiamo iniziato una differenziata fatta bene. È chiaro che i cittadini ora soffrono e io soffro con loro perché passare da un grande buco a una raccolta organizzata dove avremo la possibilità fra due anni di arrivare al 65%".

Marino ha poi ribadito che l'apertura di Malagrotta per il comune comportava una infrazione europea: "A Roma non c'era nessuna opera finanziata dall'Europa perché eravamo andati dietro la lavagna con le orecchie d'asino perché avevamo quella discarica aperta".

Solo il fatto di aver sostituito i vertici Ama per il Sindaco è già motivo di orgoglio e di cambiamento sia dal punto di vista qualitativo che economico:

"Ad Ama c'era al vertice un esperto di selezione di razze equine, che dirigeva la raccolta dei rifiuti della capitale d'Italia, guadagnando più di mezzo milione di euro l'anno. Adesso abbiamo un grandissimo esperto del ciclo dei rifiuti, che guadagna 70mila euro l'anno. Ci sarà una differenza in tutto questo?"

La soluzione per Marino sta anche nel coinvolgimento di Acea, l'obiettivo è quello di chiedere alla multinazionale di stringere un'alleanza con la città di Roma:

"Acea purtroppo, quando noi mandiamo rifiuti nelle città del nord come Brescia, non ha neanche partecipato alle gare per bruciarli, pur avendo degli inceneritori. Noi vogliamo, siccome le romane, i romani possediamo il 51% di quelle azioni che Acea stringa un'alleanza con la città e ci aiuti a chiudere il ciclo dei rifiuti".

Otto e mezzo   Marino stella cadente   Puntata 03 06 2014    YouTube
  • shares
  • Mail