Bibli rischia la chiusura, appello su Facebook

bibli Bibli, per chi ama aperitivi “alternativi”, musica di qualità e reading letterari che non siano quelli dei soliti best seller, è un'istituzione. Difficile che chi condivide le passioni che ho appena enumerato, infatti, non l'abbia mai sentita nominare.

Difficile anche che chi è in cerca di una semplice degustazione d'atmosfera, lontano dai soliti locali “fighetti” del centro, non ci sia mai capitato dentro. E' facile, d'altronde, notarla anche solo facendo una passeggiata in centro, visto che è nel cuore di Trastevere. E quindi ha suscitato giusto clamore, a partire da un forte tam tam su Facebook, la notizia che stia per chiudere.

Sarebbe una chiusura eclatante, ma non inspiegabile, visto che il problema è sempre quello: gli affitti aumentano, le librerie (indipendenti) vivono a Roma, come in altre parti d'Italia, a livelli di pura sopravvivenza economica, e si sceglie di chiudere i battenti.

Si sta diffondendo allora su Facebook l'appello a firmare una lettera in cui si chiede al Comune di Roma di tendere una mano, di sbloccare la situazione di un immobile nella vicina san Francesco a Ripa, e di concederlo proprio a Bibli.

Chi la ama (dagli studenti ai residenti radical-chic di Trastevere, a chi ci passa apposta per un concerto o per comprare un libro) verrebbe a mancare un pezzo della propria routine, un puntello delle proprie settimane. E si spera che le loro firme (l'evento è stato condiviso da migliaia di utenti) abbiano una eco istituzionale.

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: