Cercasi viaggiatori per il giro del mondo retribuito

Abbiamo assistito a Roma al più stravagante dei colloqui di lavoro: aspiranti viaggiatori, retribuiti, per fare il giro del mondo.

L'offerta di lavoro più curiosa ed affascinante che ci sia è di Bedycasa, sito francese specializzato nella prenotazione di abitazioni private.

Quando ho letto che questa iniziativa si svolgeva a Roma (per la prima volta, siamo alla terza edizione) sono saltato sul motorino è sono andato a curiosare ai colloqui presso l’appartamento Bedycasa di Isabella in Via Giovanni Caselli, tra Portuense e Gianicolense.

IMG_9968 1


In questa location decisamente domestica sono stati valutati da Magali Boisseau, giovane e bella fondatrice ceo di Bedycasa, e dalle sue collabaratrici italiane, 8 candidati italiani, tra i venti aspiranti di tutta Europa, desiderosi di aggiudicarsi i due contratti di lavoro per visitare il mondo.

IMG_9961 1

I viaggiatori che hanno passato le selezioni c'erano le coppie formate da Veronica e Giannandrea di Roma, Letizia e Ignacio da Firenze, Alex e Alessandra italiani residenti a Londra, ed i “solitari” Simone dalla provincia di Bergamo e Valentina di Roma.

IMG_9965 1


Io ho personalmente assistito al colloquio di Letizia ed Ignacio. E non posso negare che mi abbiano subito stregato. Una toscana ed un argentino trapiantato in Italia, con bellissimi viaggi sulle spalle e tanta poesia nel saperli raccontare (attraverso per esempio un video di grande qualità girato interamente con Iphone4).

IMG_9960

Ma vediamo come funziona da vicino l'offerta di lavoro. BedyCasa propone 4 contratti a tempo determinato per fare il giro del mondo attraverso le varie culture. I contratti sono regolarmente retribuiti (1.200 euro mensili + 1.000 euro di rimborso spese), per scoprire in 2 mesi 5 continenti, a casa di persone del posto.

Un progetto ambiziodo ed interattivo che permette a 2 coppie avventuriero/cameraman di incontrare gli abitanti di diversi continenti, portando insieme a loro tutto il pubblico grazie alla diffusione (sul sito di Bedycasa, con puntuali scadenze e sui proprio canali social) di video, foto ed articoli.

Ovviamente il "concept" prevede che i viaggiatori disfino le proprio valige ogni volta in una casa diversa ma autentica. Perché l’esperienza fuori dal comune di un lavoro “più arricchente del mondo”, è proprio quella di conoscere le persone che vivono nei paesi ospitanti.

I candidati devono avere tra i 18 ed i 99 anni, devono parlare almeno 2 lingue ed essere cittadini europei o svizzeri. Era richiesta la disponibilità dal 27/06 al 30/08 per un contratto a tempo determinato.

Come funziona? Visto che questa è la terza edizione, immagino che in tanti ora si prepareranno in anticipo per la quarta. Facile, i candidati devono iscriversi ai casting sul sito ufficiale come avventurieri e come cameraman.

Ci si può candidare da soli o già in coppia. Chi si candida da solo può cercare il proprio binomio tra gli altri candidati, utilizzando il motore di ricerca messo a disposizione dal sito. Successivamente, 10 cameraman e 10 avventurieri vengono scelti in base ai voti ricevuti sui social e 10 cameraman e 10 avventurieri saranno invece selezionati dalla giuria.

Tra questi 40 finalisti, 20 verranno scelti dalla giuria ed invitati per i casting finali. I vincitori saranno eletti il 3 giugno.

Cosa devono fare in viaggio? Oltre al compito di diffondere il concetto di BedyCasa attraverso la condivisione della propria avventura, dovranno portare a termine delle sfide proposte dalle community di BedyCasa e di Le Routard tramite i social.

Infine, ultimo ma importante, dovranno verificare e certificare la qualità degli alloggi proposti su BedyCasa. Porranno anche le basi del ‘World Family Project’, al fine di creare dei B&B in situazioni attualmente modeste e sfavorite.

Chiara Del Vecchio, country manager di Bedycasa Italia, spiega:

“BedyCasa incoraggia la condivisione ed i nuovi incontri, che sono alla base del sito, tra i pionieri dell’economia collaborativa. Quest’iniziativa non è altro che lo specchio dell’immagine di BedyCasa: originale, umana, arricchente. Disfare i bagagli a casa di una persona del posto, vuol dire viaggiare in maniera diversa, vuol dire vivere un’esperienza unica, alla scoperta degli altri”.

Nato nel 2007, BedyCasa è un sito/community di prenotazioni di camere in abitazioni private in tutto il mondo. Inizialmente era un blog, gestito dalla fondatrice Magali Boisseau. Ora è diventato una vera e propria piattaforma con oltre 200. 000 utenti e 30 000 alloggi in più di 6000 città.

Una sorta di risposta intima ed umana al business sempre più asettico di AirBnB. Si può dire. BedyCasa è in pieno sviluppo e offre ai suoi utenti delle esperienze di viaggio originali come questa. Gran bell'idea. In bocca al lupo a tutti!

unnamed (4)

(function(d, s, id) { var js, fjs = d.getElementsByTagName(s)[0]; if (d.getElementById(id)) return; js = d.createElement(s); js.id = id; js.src = "//connect.facebook.net/it_IT/all.js#xfbml=1"; fjs.parentNode.insertBefore(js, fjs); }(document, 'script', 'facebook-jssdk'));


    “Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita”.

  • shares
  • Mail