2 giugno 2014 - la Festa della Repubblica a Roma: eventi, frecce tricolore, musei aperti e deviazioni

Roma si prepara alla Festa della Repubblica del 2 giugno 2014, prestando attenzione ad eventi, orari di musei, aperture straordinarie e chiusure con deviazioni della mobilità.

Nel caso fosse necessario precisarlo, il lungo week-end che per qualcuno inizia oggi, comprende anche il prossimo 2 giugno, un lunedì di festa nazionale, che ricorda il referendum del 1946 e la proclamazione dell'attuale sistema elettorale, dopo gli anni di regime politico fascista.

Il 68° anniversario della Repubblica Italiana che torna a deporre la corona di alloro al Milite Ignoto, presso l’Altare della Patria (alle ore 9.15) e sfilare sin dalle 10.00 lungo via dei Fori Imperiali, con la consueta parata militare, alla presenza del Capo dello Stato, dei rappresentanti del Parlamento e del Governo, del Corpo Diplomatico e delle massime Autorità civili, religiose e militari.

La Parata Militare che piace a parecchi e ne infastidisce altrettanti, soprattutto per l'investimento di risorse che ammonta a circa 1,9 milioni di euro, e una crisi che non ferma certo le prove generali nella notte di venerdì 30 maggio e sabato 1 giugno, dalle ore 2 alle 5 circa, chiudendo al traffico piazza di Porta Capena, via di San Gregorio, via Celio Vibenna, piazza del Colosseo, via dei Fori Imperiali, piazza Venezia, via del Teatro Marcello, via Petroselli, piazza Bocca della Verità, via della Greca e via del Circo Massimo. Chiusure che sin dalle ore 23.00 deviano su percorsi alternativi le linee 75, 80, 81, 85, 87, 117, 118, 160, 628 e le linee notturne N2, N3, N4, N5, N6, N7, N8, N9, N10, N11, N12, N15, N18, N19, N20 e N25.

Poi lunedì 2 giungo, dalle ore 10 alle ore 11, la Parata Militare ufficiale, da inizio servizio fino a cessate esigenze, chiude al traffico via dei Fori Imperiali, le Terme di Caracalla, Porta Capena, via di San Gregorio, via Celio Vibenna, piazza Venezia, Teatro Marcello, via Petroselli, piazza Bocca della Verità, via della Greca e Circo Massimo, per riaprirle progressivamente dalle ore 12.30, ad eccezione di via dei Fori Imperiali.

A deviare e limitare il percorso sono quindi le linee 3, C3, H, 40, 44F, 46, 60, 62, 63, 64, 70, 75, 80, 80B, 81, 83, 85, 87, 118 circolare, 130F, 160F, 170, 190F, 492, 590, 628, 673, 715, 716, 780, 916F.

Da inizio servizio e sino a cessate esigenze, restano chiuse anche le stazioni della Metro B Colosseo e Circo Massimo, sostituibili dalle vicine stazioni di Piramide e Cavour.

Nel centenario della Prima Guerra Mondiale celebrato da mostre epocali, tornano sui cieli di Roma anche le performance acrobatiche della frecce tricolori, mentre tra le iniziative legate ai festeggiamenti, dalle ore 15.00 alle ore 19.00, c'è anche l'apertura al pubblico dei Giardini del Quirinale, con il uso melodioso organo ad acqua (funzionante), il giardino "formale" seicentesco e quello "romantico", che si possono visitare gratuitamente senza bisogno di prenotazione, al ritmo dei complessi bandistici dell'Aeronautica Militare, della Marina Militare, della Guardia di Finanza, dell'Esercito Italiano, della Polizia di Stato e dell'Arma dei Carabinieri.

Per chi volesse approfittarne, i Musei Civici restano aperti al pubblico, con orario ordinario e tariffazione vigente, fatta eccezione per i Mercati di Traiano e la Galleria d'Arte Moderna di Roma Capitale, mentre le aperture straordinarie si estendono agli Scavi di Ostia Antica, dalle 8.30 alle 19.15 (ultimo ingresso ore 18.15) e Villa d'Este: dalle 8.30 alle 19.45 (ultimo ingresso ore 18.45).

Il Colosseo ed il Foro Romano aprono invece solo dalle ore 13.30 alle 19.15 (la biglietteria chiude un'ora prima).

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail