CEREALIA: La Festa dei Cereali dall'Esquilino all’Egitto dei Faraoni

CEREALIA La Festa dei Cereali. Cerere e il Mediterraneo Mentre il legame con le tradizioni della terra si impoverisce, aiutato da vittime, contagi e panico da Escherichia Coli, che la caccia all’identificazione della fonte dell’epidemia per ora ha solo spostato dai cetrioli ai germogli di soia, dagli agricoltori in genere all’intera catena di prodotti e produttori biologici, a Roma una vera Festa dei Cereali si prepara a recuperare il contatto con antichi riti e tradizioni.

Dal 9 al 12 Giugno 2011, Cerealia celebra i cereali degli antichi rituali delle Vestali, estesi dell’antica Roma ai paesi del bacino del Mediterraneo annessi all’impero, e porta i nostri sentieri del gusto dalla capitale multietnica dell'Esquilino all’Egitto dei Faraoni, paese gemellato con questa edizione 2011.

Quattro giorni di rievocazioni storiche e interscambio culturale sostenibile e a basso impatto, aperti all’Auditorium di Mecenate il 9 giugno, giorno dedicato un tempo a Vestaglia, con una “Conversazione sul turismo degli antichi, con particolare riferimento all’Egitto dei faraoni” tra il giornalista Alberto Angela e il Prof. Romolo Augusto Staccioli, presidente dell’ArcheoClub di Roma.

Nel programma di CEREALIA La Festa dei Cereali. Cerere e il Mediterraneo anche laboratori didattici per bambini e walking tour gastronomici, degustazioni e visite guidate in siti archeologici legati al percorso del grano e dei cereali nella Roma antica, la Selezione per la Dea CERERE 2011 e spettacoli a tema, mostre e menù con "Il Cibo dei Faraoni" in ristoranti egiziani, come Lotus del Mediterraneo, Oriental Grill Shawarma Station e RomAntica.

  • shares
  • Mail