SisalPay va oltre con #GoBeyond: come creare imprese di successo

Si è tenuto a Roma il workshop #GoBeyond – Il coraggio di cambiare per creare opportunità, organizzato da SisalPay, Gruppo Sisal, per condividere come anche in una congiuntura economica sfavorevole si possano creare nuovi casi di successo.

Non è la prima volta che incrociamo i touch screen con Sisalpay. Loro sono bravi, inutile aggiungere molto. Sanno quello che dicono e soprattutto lo documentano con i numeri e con gli esempi.

IMG_0072 1

SisalPay è il brand dedicato ai servizi di pagamento del Gruppo Sisal, storica azienda italiana che da oltre 65 anni basa la propria strategia di crescita sull’innovazione e sullo sviluppo tecnologico, finalizzato a semplificare e rendere più piacevole la vita degli italiani.

IMG_0075 1

Questa volta lancia #GoBeyond, un progetto che promuove lo sviluppo di iniziative imprenditoriali attraverso una rete di supporto tesa ad agevolare casi di successo, proprio in un momento di profondi cambiamenti nei modelli di consumo. Perché la crisi, può anche, anzi deve essere un "trampolino".

IMG_0073 1

Ci siamo ritrovati nella consueta, nobile cornice del Tempio di Adriano. Alla tavola rotonda moderata da Massimo Russo, Direttore di Wired, sono intervenuti in tanti.

IMG_0077 1

Silvia Vianello, Docente di marketing alla Bocconi di Milano, ma anche abile giornalista blogger, ci ha portato in un viaggio digitale in giro per l'Italia, facendoci ascoltare i messaggi di importanti protagonisti e volti noti del mondo dell'impresa.

IMG_0076 1

Fra le analisi e i consigli più acuti, come sempre mi ha colpito l'immensa mole dati che fornisce Nando Pagnoncelli, CEO di IpsosItalia, e fra i tanti quello relativo al rapporto generazionale intorno alla moneta elettronica (autentica spada laser jedi di Sisalpay).

Al dibattito hanno quindi prestato presenza e voce Claudia Parzani, partner Linklaters e presidente Valore D, che ha sottolineato l’importanza di puntare sulla diversity (e il suo impegno per il mondo femminile), non solo in chiave di genere, ma come strumento in grado di creare valore aggiunto in azienda; Carlo Giordano, CEO Immobiliare.it, che ha invece testimoniato la propria esperienza manageriale e la scelta di intraprendere in un settore maturo, sapendo sviluppare nuovi modelli di business, ma soprattutto confermando che proprio la crisi ha permesso un'autentica rivalutazione del settore.

IMG_0083 1

Quindi un simpaticissimo Federico Grom, presidente Gelaterie GROM, che ha raccontato la sua storia di imprenditore in un mercato tradizionale e industrializzato, mettendo in risalto l’importanza del fattore "C" nell'impresa. Puntare ovviamente sulla qualità dei prodotti e su un’offerta retail distintiva, in grado di intercettare nuovi trend di consumo.

Maurizio Santacroce, Direttore Payments and Services Sisal Group, oltre a riassumere le 5 parole chiave rastrellate da Silvia Vianello (aggiungendone qualcuna) ha dichiarato:

“Una strategia che ha portato ad una trasformazione dell’Azienda. A fianco del tradizionale business aziendale si è andato ad affermare, infatti, quello dei servizi di pagamento, che rappresenta oggi il 47% del volume d’affari dell’intero Gruppo Sisal. Un business che undici anni fa non esisteva, che fino a sei anni fa generava un volume d’affari di “solo” 1 miliardo di Euro e che oggi, attraverso il percorso strategico avviato, vale oltre 6 miliardi di Euro.

Gli ingredienti del successo di SisalPay sono riassumibili in tre punti essenziali: il coraggio di cambiare e di saper cogliere le opportunità, puntando su nuovi settori e sulla diversificazione; un approccio di ascolto e analisi dei bisogni dei consumatori e del mercato; il proporre i propri prodotti in modo nuovo - non necessariamente creando qualcosa di nuovo - grazie al valore aggiunto che i giovani talenti sono in grado di portare."

Del resto, per SisalPay la capacità di analizzare il mercato e le mutevoli evoluzioni delle abitudini di consumo sono la chiave per poter soddisfare e anticipare i nuovi bisogni dei consumatori. Nel 2014, infatti, SisalPay porterà a compimento il progetto Cashless, ossia la possibilità di fruire dei servizi offerti da SisalPay pagando con carte di credito e bancomat. Questa innovazione renderà la rete dei 40.000 punti vendita SisalPay una delle più importanti infrastrutture al servizio dei cittadini e del Paese, utilizzata da oltre 12 milioni di consumatori e che fornisce 493 servizi di pagamento con 87 partner.

Con questo spirito durante l’evento è stata annunciata la nascita del progetto GoBeyond, basato sul “give back” per supportare iniziative imprenditoriali in un percorso di successo analogo a quello di SisalPay. L’iniziativa ha l’obiettivo di sviluppare cultura imprenditoriale positiva, dimostrando che in Italia è assolutamente possibile realizzare e sviluppare casi imprenditoriali di successo. Al progetto hanno già aderito con entusiasmo Google, Università Bocconi e Condé Nast, mentre altri importanti partner stanno aderendo a questa iniziativa.

  • shares
  • Mail