Tor Pignattara, Borghezio davanti scuola: "Italiani vi libereremo!". Ma le mamme lo cacciano [VIDEO]

L'episodio, questa mattina davanti la scuola multietinica Carlo Pisacane. "Questo è un quartiere invaso" ha urlato l'europarlamentare leghista


La Lega Nord sembra aver preso davvero a cuore la città di Roma o meglio i voti dei cittadini romani.

Dopo l'apertura di una sede tutta romana del partito padano in quella Capitale che molto spesso amano definire ladrona e ad esclusione di qualche iniziativa non proprio carina nei confronti di Roma tutta, l'azione del partito leghista in terra "straniera" si arricchisce alla vigilia delle elezioni europee di una "chicca" davvero notevole.

Questa mattina, l'europarlamentare della Lega Nord Mario Borghezio si è presentato davanti la scuola Carlo Pisacane di Roma nel quartiere Tor Pignattara, noto come uno tra quelli più multietnici della Capitale. E, con megafono alla mano, si è messo ad urlare:

"Basta invasione! Roma agli Italiani. Questo è un quartiere invaso! Coraggio italiani: vi libereremo!"

La sfortuna di Borghezio ha voluto però che davanti all'ingresso della scuola fossero presenti alcune mamme (italianissime eh) che hanno letteralmente cacciato il parlamentare leghista al grido di:

"Razzisti e fascisti, gli italiani non vi vogliono"

a dimostrazione che nel quartiere la convivenza multietinca non è poi così problematica come vorrebbe fare capire il partito del "celodurismo". Dopo alcuni momenti di tensione Borghezio ha mollato il megafono ed ha rinunciato al suo comizio improvvisato.

Borghezio aggredito davanti scuola Pisacane a Roma   23 maggio   YouTube

  • shares
  • Mail