Dimore storiche italiane: un weekend per scoprirle gratis in Italia e a Roma

Oltre 200 dimore storiche aperte in tutta Italia e nel Lazio alcuni dei palazzi più belli e raramente aperti al pubblico.

Schermata 2014-05-23 alle 15.34.46

Visitiamo il mondo in cerca non solo di paesaggi ma soprattutto di lussuose e storiche costruzioni del passato, eppure molto spesso le meraviglie sono proprio davanti ai nostri occhi.

Chiuse al pubblico, raramente accessibili o, magari, visitabili pagando un biglietto non proprio economico le Dimore Storiche fanno parte di alcuni dei tesori più grandi dell’Italia e in questo weekend, torneranno in buona parte ad aprire i cancelli per cittadini e turisti curiosi di scoprirne gli interni.

Per la quarta volta, infatti, arrivano le Giornate Nazionali dell’ADSI, sotto l’Alto Patronato della Presidenza della Repubblica e il Patrocinio del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali del Turismo.

L’associazione Dimore Storiche che organizza la manifestazione riguarda i titolari di Dimore Storiche presenti in tutta Italia, non ha fini di lucro e la kermesse ha l’obiettivo di diffondere una conoscenza più vasta di questa immensa risorsa che rappresenta in modo alternativo il nostro Paese.

Sabato e domenica, quindi, tenersi liberi è d’obbligo per poter prendere parte a visite gratuite di cortili, palazzi, ville e giardini privati. Non mancheranno le esibizioni di maestri artigiani, mentre tra gli eventi collaterali si potranno ascoltare una serie di concerti o essere presenti ad altre iniziative di natura culturale sull’intero Stivale.

A Roma e nel Lazio, il must è dedicato agli Artigiani locali che per la prima volta, sono stati invitati ad esporre le proprie opere nei cortili delle dimore storiche. Questo per mostrare gli antichi mestieri e la creatività e l’intuizione che hanno permesso all’uomo di arrivare a progetti sempre più evoluti.

La produzione romana, in questo senso, ha raggiunto elementi di eccellenza anche fuori dai confini nazionali. Tra le dimore romane visitabili, ci sono:

Palazzo Aldobrandini, Piazza dei Caprettari 70
Palazzo Attolico, Via di Parione 12
Palazzo Costaguti, Piazza Mattei 10
Palazzo Montoro, Via di Montoro 8
Palazzo Pasolini dall'Onda, Piazza Cairoli 6
Palazzo Sforza Cesarini, Corso Vittorio Emanuele II 282
Palazzo Taverna, via di Monte Giordano 36

unnamed (69)

Solo sabato, inoltre, si potranno visitare per la prima volta i cortili delle Ambasciate di Francia, la cui sede è a Palazzo Farnese nell’omonima piazza, e del Brasile, in piazza Navona. Quest’ultima, aperta dalle ore 11.00 alle 13.00, ospiterà l’esibizione di due musicisti brasiliani.

Si comincerà alle alle 11:00 con il concerto di fisarmonica da Mahatma Costa, mentre alle ore 12.00 ci sarà quello del sassofonista Alipio Neto. Da non perdere, infine, la mostra fotografica di Nicolò Massa Bernucci e Raffaella Paleari, allestita presso il Palazzo Sforza Cesarini, che attraverso gli scatti realizzati durante un viaggio da nord a sud dell’Italia, ripercorre e documenta la condizione attuale dell’artigianato nel nostro Paese.

Per avere tutte le informazioni sugli eventi, che sono tutti gratuiti con apertura dalle 10 alle 19, la mail di riferimento è lazio@adsi.it.

homelazio-700x500

  • shares
  • Mail