I gatti di Roma: all’ombra della Piramide e di nuovo all'Oasi Felina di Porta Portese

I gatti di Roma si lasciano coccolare e adottare nella muova Oasi Felina di Porta Portese, appena inaugurata e all’ombra della Piramide il 24 e 25 maggio 2014. Miao!

ITALY-ARCHEOLOGY-HISTORY-TOURISM-ROME-ANIMALS-CATS

I gatti di Roma sono ovunque, e se quelli più amati passeggiano anche nel cervello, quelli randagi da oggi tornano anche rifugio dell’Oasi Felina di Porta Portese, rimesso in sesto con la ristrutturazione durata più di un anno, curata dal Dipartimento Sviluppo Infrastrutture e Manutenzione Urbana (SIMU) di Roma Capitale con i fondi messi a disposizione del Dipartimento Tutela Ambientale – Protezione Civile. 

Una nuova dimora a misura di mici di tutte le razze e le età, aperta tutti i giorni feriali dalle ore 10:30 alle 12:30 e dalle 14:00 alle 16:30, quindi non la domenica e i festivi.

Un posto dover recarsi per adottare un nuovo amico o prendersi cura di quelli che non si può ospitare a casa, come donatore o volontario, anche se dopo l'inaugurazione ufficiale di oggi, presieduta dall’Assessore all’Ambiente, Agroalimentare e Rifiuti di Roma Capitale Estella Marino, si può approfittare anche dell’undicesima edizione de “I gatti all’ombra della Piramide” e una venerazione apri a quella egizia, ospitata il 24 e 25 maggio 2014, presso l’area archeologica della Piramide, con Licia Colò come madrina e tanti gatti come ospiti d'onore.


Una due giorni, patrocinata dall’Assessorato all’Ambiente di Roma Capitale, che inaugura la speciale campagna di adozione dei gatti della Piramide come Red e Willy, insieme a quelli dell’Oasi Felina di Porta Portese, e di tutte quelle strutture che li raccolgono in giro per la città, da chi non li vaccina e li abbandona, quando non fa di peggio.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail