Dai baby truffatori della metro ai piccoli controllori di Marino: i trasporti di Roma a misura di bambino

“Chi paga il biglietto è un supereroe” dei piccoli «Controllori per un giorno» di Roma Capitale in servizio sul tram 8, ma anche una potenziale vittima che paga il pizzo ai baby truffatori delle biglietterie della metropolitana.

Questa mattina anche io ero una passeggera del tram 8, ma non ho avuto il piacere di incontrare i ragazzini della scuola elementare Francesco Crispi della capitale, e rimediare un'entrata omaggio per la mostra di Frida Kahlo (che ha Atac tra gli sponsor), dispensata ai cittadini virtuosi possessori di biglietto (e nessuna multa per quelli sprovvisti) da questi piccoli «Controllori per un giorno», accompagnati dal sindaco di Roma Ignazio Marino.

«Chi paga il biglietto è un supereroe, diventa speciale, ama Roma, è un cittadino migliore».

Il tono entusiasta dei messaggi preparati dai piccoli, muniti di pettorina ufficiale verde 'Bit ReGeneration', inaugura l'ennesima iniziativa di Roma Capitale su quei mezzi di trasporto pubblico 'dal servizio a dir poco carente', con tanto di filastrocca cantata al sindaco, che fa eco a quella rivolta dai ragazzini di Siracusa al premier Matteo Renzi, tratta dal Pifferaio di Hamelin:

"Sindaco, sindaco che si fa? Sindaco sindaco che facciamo?"

(function(d, s, id) { var js, fjs = d.getElementsByTagName(s)[0]; if (d.getElementById(id)) return; js = d.createElement(s); js.id = id; js.src = "//connect.facebook.net/it_IT/all.js#xfbml=1"; fjs.parentNode.insertBefore(js, fjs); }(document, 'script', 'facebook-jssdk'));

Una bella iniziativa che ne inaugura altre aspettando la giornata di eventi ed interventi dedicati ai piccoli, programmata per domenica 25 maggio 2014 con la città a misura di bambine e di bambini.

Roma - la città a misura di bambine e di bambini

L'iniziativa che educa gli adulti, nel giorno di presentazione del piano “Roma Capitale sicura”, e iniziative come gli sms anti-spaccio (338-6640311) e anti-prostituzione minorile (334-6903374), in funzione per consentire ai cittadini di segnalare i misfatti alle forze dell’ordine, garantendo a chi lo fa di non essere rintracciato dai malviventi.

Peccato solo che la capitale vissuta dai ragazzini viaggiando on the road sui trasporti pubblici, auspicata e promossa dai bambini di Roma capitale, in occasioni affatto rare, premi chi paga il biglietto con una bella estorsione, insieme a scippi e truffe.

Come capita spesso a chi lascia l'auto in parcheggi 'sorvegliati da abusivi e malviventi', pagandoli per ritrovarla, le biglietterie della metropolitana di Roma sembrano infatti diventate territorio ideale della caccia al virtuoso che compra il biglietto, operata da giovani e giovanissimi di etnia in gran parte Rom, organizzati per offrirsi di effettuare l'operazione di acquisto ed estorcere il resto.

Un'offerta che ben pochi si sognano di rifiutare, temendo le ritorsioni di questi ragazzini visibilmente sospetti e minacciosi, forti della tolleranza e del timore dei passeggeri, quando di quelle del personale dell'azienda in divisa 8raccolte spesso dal Messaggero), che non fa mistero del rischio che non è disposto a correre, intralciando gli 'affari' di questi piccoli truffatori, spesso in combutta con baby borseggiatori, e per molti anche quelli che bloccano le scali mobili.

«È troppo pericoloso. Io ho famiglia. Questi sono pericolosi, ti minacciano, non hanno nulla da perdere. Io invece di beccarmi una coltellata o un pugno in faccia non ne ho voglia. Se li guardi devi abbassare la testa, altrimenti ti vengono davanti, ti sfidano. Mica faccio il poliziotto io».

Timori e paure consolidate dai fatti, e purtroppo dall'esperienza quotidiana di ogni romano, pendolare o turista che si ritrova pigiato sui mezzi di trasporto di Roma e conosce bene le sfumature meno edificanti di questa città a misura dei ragazzini, non riuscendo ad ignorare le condizioni in cui gli adulti fanno vivere i ragazzini che spacciano, si prostituiscono, truffano, rubano ... e lasciamo stare lo sfruttamento dell'infanzia mercificata per l'accattonaggio (video eloquente).

Romanian Roma children arriving from Fra

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail