La Portineria di Roma: dalla pasta madre ai Macaron, nuove forme per ingredienti genuini

Sinfonie di Macaron, ricette della nonna, pasta madre e delicatessen attenti a forma e contenuto da assaggiare a La Portineria, portano il dolce anche a This Is Food, il 24 e 25 maggio 2014.


Un lunedì ha bisogno di energie, dolcezza e stimoli per nutrire la settimana che inizia, sostenere i ritmi di Roma che incalzano, e affrontare quello che ci aspetta dietro l'angolo ... dietro la porta?.

In questo caso consiglio di iniziarlo a La Portineria, che ha pareti tappezzate di porte che si aprono e chiudono su quello che promette di deliziare palato e immaginazione rivisitando le ricette della nonna con ingredienti genuini, in via Reggio Emilia 22/24, dallo scorso gennaio.

Più di una caffetteria, non una semplice pasticceria, che apparecchia solidi tavoli di legno provvisti di 'mattarello' (matterello, lansagnolo, o trecchio che dir sivolgia) per tirare la sfoglia fatta in casa (come quello della nonna) con tutto il dolce e il salato di cui avete bisogno.

La Portineria - design

Sinfonie di Macaron e Sahara luminose come la sabbia (biscotto morbido, pesche saltate al timo limone e mousse alle nocciole caramellate!!!), lieviti materni (madre) con il casatiello napoletano e le focacce romane, cioccolato a fiumi (pronto a prendere ogni forma) e miniCakes vestite a festa, tiramisù per ogni calo e quel tocco esotico che arriva dalla pastiera 'orientale'.

Un vero format food a 360° attento a forma, contenuto e convivialità di quello che deve appagare il palato, nato da "un’indigestione di risate tra amici seduti alla stessa tavola" e l'incontro di parecchie passioni e professionalità, ben mixate come gli ingredienti delle squisitezze che sfilano sul bancone, dalla colazione al dopo cena, senza trascurare quello che serve alla merenda, uno spuntino, il pranzo, il brunch o l'aperitivo dal portinaio.

Le stesse che provvederanno all'universo 'dolce' di This Is Food, e con le quali oggi scambio quattro chiacchiere, iniziando ufficialmente il conto alla rovescia per l'evento ospitato alle Officine Farneto, il 24 e 25 maggio 2014.

La Portineria - tiramisù vestito a festa

Da quale 'fucina' nasce il desiderio, l'idea e il progetto di un antro del gusto così singolare ed atipico?
La nostra officina del gusto non è altro che il risultato dell’incontro di tre amici professionisti (Gian Luca Forino Campione Juniores di Pasticceria, Ciro Caldieri Food Designer & Teresa Matteucci, panificatrice ed esperta di management) che hanno voluto “fondere” le proprie attitudini per creare un progetto che unisse al buon prodotto food (rigorosamente artigianale e preparato a vista sotto gli occhi di tutti) anche un ‘attenzione alle forme, alle modalità di consumo e alla presentazione di questi ultimi.

Altrettanto importante è stata senz’altro la scelta e la progettazione del luogo di consumo di questi prodotti; volevamo creare un ambiente che risultasse “famigliare e accogliente” ma allo stesso tempo lo volevamo caratteristico e caratterizzante, eco-sostenibile ma non pretenzioso, insomma si cercava un mood che potesse accogliere i nostri clienti senza sfarzo, senza quella tendenza di far apparire tutto come un “gioiello costoso e irraggiungibile”; da qui nasce la collaborazione con gli amici Veronica Tamburella & Daniele Diamanti di Officina Kromatica che hanno realizzato gli arredi di tutto il progetto La Portineria.

La Portineria - miniCakes

Quali sono stati gli ostacoli/limiti più onerosi per realizzarlo? 
Sicuramente tra gli ostacoli più importanti, (senza voler scadere nella polemica) c’è stata la burocrazia italiana, che ha delle tempistiche molto lente e delle normative in continuo cambio/sviluppo che complicano (e non poco) le cose ai dipendenti che non sanno mai fornirti la risposta giusta, rallentando considerevolmente l’avvio e lo svolgimento dei lavori.

Quali le sorprendenti scoperte e/o soddisfazioni che hanno ripagato fatica e investimenti?
Sicuramente il sorriso dei nostri clienti che avvolti nei ricordi ci ringraziano per aver ripristinato certi sapori della propria infanzia un po messi da parte dalle nuove contaminazioni e dall’avvento dell’industrializzazione dei prodotti!
Questo ci ripaga da ogni fatica.

Un aneddoto sul locale?
L’aneddoto più buffo da raccontare risale ai primi momenti di progettazione; eravamo tutti e tre a casa degli amici interior designers e insieme stavamo ragionando sulle note caratterizzanti da dare all’allestimento e all’arredo, quando ci siamo poi soffermati sul nome da dare a questo progetto. Dopo una pizza in compagnia e un paio d’ore di brain-storming eravamo ormai arrivati ad un punto di non ritorno finche Veronica e Daniele non hanno tirato fuori l’idea dell’allestimento “con le porte”. Da qui sono partire una serie di battute che ci hanno fatto perdere ogni inibizione e contatto con la realtà, una perdita di conoscenza molto proficua che ci ha portato tra una risata e l’altra a creare i punti saldi di questo nostro pazzo progetto.

Possiamo quindi dire in sintesi che il progetto La Portineria è nato da un’indigestione di risate tra amici seduti alla stessa tavola ( ovviamente bandita da buon cibo e in quel caso specifico accompagnato da un’ottima birra artigianale, una di quelle che poi abbiamo voluto fortemente inserire nel nostro menù) che tra una proposta travestita da battuta di spirito e un’imitazione hanno costruito quel che oggi potete vedere e toccare con mano.

La Portineria - cornetti e croissant

Gli ingredienti principali che caratterizzano il menù e l'atmosfera? L'ingrediente segreto ...
In realtà non facciamo nulla di così “nuovo o complicato”, nessun ingrediente segreto, realizziamo i nostri prodotti così come facevano le nostre nonne, con passione e con ingredienti buoni e semplici cambiandone magari un po le forme e le modalità di consumo.

Propositi e obiettivi che si prefigge di raggiungere?
Il nostro obiettivo è sicuramente quello di riuscire a divulgare, nel nostro piccolo, la passione per il buon cibo, senza stratagemmi; abbiamo solo ripristinato ricette e sapori coi quali siamo cresciuti focalizzandoci a tutto tondo sulla “materia prima nobile” per la sua semplicità: pasta madre, farine italiane macinate a pietra, burro di Normandia, bacche di vaniglia, scorze d’arancia ecc..

Quale sarà il vostro contributo a This Is Food?
Noi ci occuperemo di appagare i desideri rivolti all’universo del “dolce”.

LA PORTINERIA
Via Reggio Emilia 22/24,
00198 Rome, Italy
06 9521 8864
ore 7.00 - 21.00
mai di domenica

  • shares
  • Mail