"Dammi il portafoglio o t'ammazzo", tassista aggredita a Valle Aurelia

L'aggressore, un uomo sulla 30ina, alto e magro si è dileguato sparendo a Pineta Sacchetti

Un episodio di violenza ai danni di una tassista 68enne si è verificato poco dopo la mezzanotte di venerdi scorso in via Valle Aurelia.

Lorenza Bastianelli è ferma al bar di piazza Irnerio per una pausa caffè, con ogni probabilità l'aggressore, un uomo sulla trentina alto e magro, ha già individuato la sua vittima, quando la donna risale in auto l'aggressore sale a bordo del taxi - il Bari 34- e chiede di essere portato a via di Valle Aurelia:

La donna capisce subito che qualcosa non va e - come racconta a Il Messaggero- prende uno dei suoi due telefonini e lo nasconde nella tasca sul fianco dell'auto:

...così se fosse successo qualcosa e mi avesse rubato l’altro, avrei potuto chiedere aiuto

All'ingresso di via Valle Aurelia l'uomo le chiede di andare avanti oltre l'asfalto, dove la strada finisce, Lorenza allora blocca l'auto e chiede a l'uomo di scendere ma questi la afferra al collo e tira fuori il coltello puntandoglielo alla gola. Per proteggersi la tassista, istintivamente, mette la mano davanti la faccia e si procura un taglio profondo al pollice:

Dammi il portafoglio, dammi il portafoglio o t’ammazzo

le ripete, a quel punto la donna le consegna l'incasso della serata, 163 euro:

gli ho chiesto di lasciarmi almeno i documenti. Gli ho dato l’incasso della sera e se n’è andato sparendo verso Pineta Sacchetti, io invece stavo in un lago di sangue

A soccorrere la tassista, i Carabinieri che l'hanno trasportata al pronto soccorso del San Carlo, la 68 enne sempre al quotidiano romano ha raccontato:

I medici inizialmente non si sono nemmeno accorti che avevo un tendine reciso. Sono stata io a chiedere cosa fare perché non riuscivo a muovere la mano. E sono andata con la mia auto al Gemelli perché non c’erano ambulanze

Dopo aver subito la ricostruzione del tendine adesso Lorenza dovrà stare ferma un mese con le conseguenze economiche del caso anche se per i primi tempi l'associazione Taxi Roma Capitale la aiuterà per superare i primi problemi. Ma lei è forte e ce la farà:

Sto sul taxi da 36 anni e una cosa del genere non mi era mai accaduta. Ma è pur vero che poteva finire peggio. Ho solo un rammarico, che quell’uomo mi abbia rubato anche la collanina, era un ricordo prezioso

taxisciopinfophoto
  • shares
  • Mail