Sposarsi a Roma. Al risparmio con l'eco-chic

eco chicE se per il vostro matrimonio faceste una scelta "eco"? Il che non significa affatto - come si potrebbe pensare a primo acchitto - frugalità, o sciatteria. Anzi, se declinato come eco-chic il vostro matrimonio risulterà curatissimo in tutti i dettagli, consentendovi di far pace con l'ambiente (oltre che di farvi risparmiare, con dei piccoli accorgimenti fai da te).

Parola d'ordine: eliminare gli sprechi e dare un tocco "green" alle vostre iniziative. Ad esempio scegliendo delle bomboniere realizzate con materiali tutti naturali. Io consiglio - visto che le ho ammirate dal vivo - le bomboniere Inkothensky, che propone ad esempio una cARTolina realizzata in materiali naturali con la vostra foto o con la riproduzione della vostra opera preferita o (ancora meglio) dei bulbi da far fiorire sui davanzali dei vostri invitati.

Ma per chi vuole ci sono anche delle lavorazioni con chicchi di caffè, stecche di vaniglia e bustine di tè, nella linea Gourmant. Le loro creazioni, personalizzabili, utilizzano elementi come sassi, foglie e rafia. Altro must: eliminare materiali tossici dall'ambiente che vi circonda. Partendo proprio dal ricevimento di nozze.

"Non è un problema: basta richiedere espressamente che vengano utilizzate tovaglie e stoviglie ad hoc, e in genere questo non comporta prezzi aggiuntivi da parte degli organizzatori" ci confermato i titolari di Black banqueting, che organizzano eventi e nozze in alcune strutture nell'hinterland romano.

E non sarebbe il caso di eliminare materiali tossici anche dalla vostra pelle?. Perchè ad esempio non scegliere una maison di vestiti da sposa su misura che vi consenta di utilizzare materiali a-tossici? La fashion designer Rosaria Isabella Cavallaro (sdesigner@virgilio.it, sua la foto di copertina) ha una home studio in provincia di Roma, e per i suoi abiti su misura - a partire da 700 euro - utilizza cotone grezzo, canapa, lino e seta non trattati.

"Le decorazioni possono essere conchiglie, legni,pietre minerali ricavate da un processo naturale di raccolta, e di allevamento - spiega a 06blog - oppure utilizzo tecniche di pittura con pigmenti naturali". Le ordinazioni riguardano abiti scamiciati lunghi in shantung e mikado, color avorio.

E il bouquet? Il più eco-chic è in carta pesta oppure in pannolenci e bottoni,come propone la bottega di Morgan, ad esempio o duedibottoni (ma c'è anche chi propone il fai da te)

Per finire, i due sposi vanno in giro con l'auto o la bici elettrica (d'altronde proprio a Roma è stato celebrato il primo "matrimonio in bici" d'Europa) naturalmente, e - per carità - il menù delle nozze deve essere realizzato tutto con ingredienti di base biologici.

  • shares
  • Mail