Villa Borghese, sconti per tutti nel più grande parco culturale d'Europa


Una tessera elettronica per Villa Borghese, per entrate gratis ed avere sconti nei musei. E soprattutto, per vivere ed intendere il cuore verde di Roma non come un semplice, seppur enorme, giardino ma come il più grande parco culturale d’Europa, forte di musei come la Galleria Borghese, piccolo scrigno di capolavori di Caravaggio, Bernini e Canova, il museo etrusco di Villa Giulia, la Galleria nazionale d’Arte moderna, l’unico museo italiano che contenga due Van Gogh, un Cezanne, un Monet, un De Nittis ed un Klimt (oltre a statue di Canova), ed il recente museo Carlo Bilotti, ovvero la più grande collezione italiana di tele di Giorgio De Chirico.

Mi piace questa idea del comune di Roma. In pratica i turisti, ma soprattutto i romani, da oggi potranno comprare, al costo di dieci euro, una “card” ricaricabile presso i punti di informazione turistica e le strutture convenzionate che gli permetterà di entrare nei musei con biglietti ridotti, di avere sconti del 10% nei bookshop, bar interni e ristoranti e di avere un’entrata gratis in una qualsiasi delle strutture interessate dall’iniziativa.

I musei ed i centri culturali dove si potrà sfruttare questa tessera sono praticamente tutte le strutture del parco: oltre al Bioparco (l’ex zoo) si va dalla Galleria Borghese, alla Galleria nazionale d'arte moderna, dal Globe theatre, al Museo Carlo Bilotti, dal Museo civico di zoologia, al Museo nazionale etrusco di Villa Giulia, fino al Museo Pietro Canonica, l’Accademia di Francia Villa Medici, la Ludoteca della casina di Raffaello, il Cinema dei piccoli, la Casa del cinema, ed Teatro dei burattini San Carlino.

Questri, per la cronaca, i numeri della villa: nel 2006 i visitatori totali sono stati oltre 1,2 milioni, tra cui 500 mila alla Galleria Borghese, 600 al bioparco, 21 mila al museo Bilotti e 70mila alla casa del Cinema.

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: