Voragine a Balduina, l'ultimo di una serie di cantieri che paralizzano la città

Una ennesima voragine congestiona il già precario traffico cittadino

Roma è tutta un cantiere. Lo sanno bene i romani che ogni mattina per spostarsi prendono la propria auto. Giusto ieri sera nel corso di Striscia la notizia, Gimmy Ghione aggiornava i telespettatori sulla situazione attuale che è rimasta praticamente invariata da quell'alluvione che colpì la capitale a fine gennaio (qui potete vedere il video del servizio andato in onda).

Striscia la Notizia   Puntata n°192

L'inviato di Striscia è andato a vedere a che punto sono i lavori sulle strade colpite dalle frane causate dal maltempo, tra tutte l'Olimpica, la Cassia e la Panoramica. I lavori proseguono molto a rilento, anzi, si potrebbe dire che sono praticamente fermi e chi, da oltre tre mesi, ne piange le conseguenze sono gli automobilisti che ogni giorno sono costretti ad ore di fila imbottigliati nel traffico. Ghione è andato a chiedere spiegazioni a Daniele Torquati il Presidente del Municipio XV, il quale ha affermato che le frane in questione riguardano terreni privati e che in questi casi la situazione è risolvibile solo richiedendo lo stato di calamità naturale, richiesta già effettuata a febbraio ma non ancora approvata dal Governo.

Ma la storia si ripete e a complicare la già precaria situazione della viabilità romana tra buche e frane ci si è messa anche una grossa voragine in largo Giuseppe di Montezemolo, in zona Balduina, che si è aperta sulle strisce pedonali. Chiusa da una rete protettiva che ostruisce una intera carreggiata, questa voragine, a ridosso di un semaforo, mette a rischio anche i pedoni che devono attraversare la strada costretti a fare una sorta di gimkana.

voragine balduina

Se si considera che il traffico della Panoramica (a mezzo servizio) e della Trionfale si riversa tutto in zona, la Balduina diventa un inferno vero e proprio per i residenti e i commercianti tra il continuo caos di clacson dovuto alla congestione del traffico e lo smog.

  • shares
  • Mail