Campidoglio sotto assedio: dipendenti capitolini alla riscossa

Traffico impazzito all'altezza del Campidoglio. C'è l'assemblea con tutti i dipendenti capitolini per decidere quale forma di protesta intraprendere nell'ambito della vertenza relativa ai tagli del salario accessorio.

unnamed (35)

Lo avevano promesso, dopo l'approvazione del bilancio. Che prevede appunto questi tagli. Oggi sono previste quattro ore di assise generale, dalle 7 alle 11, che paralizzano la città anche dal punto di vista amministrativo. Cgil, Cisl e Uil cavalcano la protesta:

"Non è ammissibile lasciare 24.000 famiglie senza salario accessorio, senza la certezza di avere le risorse necessarie per pagare il mutuo piuttosto che l’affitto a fine mese. Tagliare 200euro o oltre dagli stipendi già falcidiati dal blocco dei contratti nazionali, di lavoratrici e lavoratori sempre più sovraccaricati di lavoro, a causa del mancato turn over, per garantire i servizi ai romani e alle milioni di persone che frequentano quotidianamente la nostra città".

unnamed (33)

Fra loro c'è anche il vice presidente dell'Assemblea Capitolina, Giordano Tredicine:


"In piazza del Campidoglio insieme ai dipendenti capitolini per ribadire con forza al Sindaco Marino che è immorale, iniquo e vergognoso soltanto pensare di toccare la busta paga di 24 mila persone che vivono con 1200 euro al mese quando per i propri collaboratori (70) assunti intuitu personae si spendono 13 milioni di euro all'anno".

unnamed (34)

  • shares
  • Mail