Ostia, arrestato capo della famiglia Spada alleata al clan dei Fasciani: estorceva denaro ai commercianti [VIDEO]

Il tentativo di estorsione ripreso da una telecamera nascosta

Nel corso di un' operazione anti-estorsione, la Squadra Mobile di Roma, nella tarda mattinata del 1 maggio 2014, ha arrestato ad Ostia, due pregiudicati Emiliano Belletti di 41 anni e Carmine Spada detto "Romoletto" di 47 quest'ultimo già noto in numerose inchieste giudiziarie riconosciuto come pericoloso elemento di vertice del sodalizio criminale attivo nel territorio di Ostia e dintorni e legato alla consorteria criminale di stampo mafioso dei Fasciani.

I due sono stati tratti in arresto a seguito di un pedinamento svolto dalla Squadra Mobile e dal Commissariato "Lido di Roma" nei pressi di un esercizio commerciale dove Belletti e Spada estorcevano denaro al titolare. Dopo una perquisizione Belletti è stato trovato in possesso di 2000,00 euro, Spada invece è stato bloccato nei pressi di una sala giochi di Ostia.

Il tentativo di estorsione al commerciante è stato filmato con una telecamera nascosta: nel video (all'inizio del post) -che è stato diffuso dalla Questura di Roma sulla Pagina Ufficiale Facebook- si sente chiaramente la voce di Belletti che richiede la somma 250 mila euro e con tono minaccioso, invita il commerciante a "non fare scherzi, non ci pijà pe' cu**o" perché "noi siamo tanti e finisce male".

Il G.i.P. su richiesta della Procura Distrettuale Antimafia ha accolto in toto le risultanze investigative emerse ed ha emesso nei confronti dei due arrestati la custodia cautelare in carcere per il "reato di estorsione aggravata dalle modalità mafiose".

Schermata 05-2456783 alle 11.58.33

  • shares
  • Mail