Roma, città sicura d'Europa


Roma Capitale europea tra le più sicure. Non è più solo la statistica elaborata dal Campidoglio a dirlo, ma anche le ricerche della Commissione europea di Bruxelles e dell’Agenzia delle Nazioni Unite per la Giustizia, riunite nel rapporto “Criminalità e sicurezza”, uno studio basato sulle interviste a 40.000 cittadini.

Secondo questo studio Roma si collocherebbe agli ultimi posti della classifica delle città più a rischio di criminalità comune solo un po’ più su di Lisbona e Zagabria. A guidare la non inviadiabile clasifica, invece, sarebbe Londra, seguita da Amsterdam e Belfast.

Queste le cifre. Se a Londra 32 londinesi su 100 dichiarano di essere stati vittima di crimini comuni ha Roma solo 17 romani hanno affermato di avere avuto un’esperienza simile. Molto male Tallin (30% di ciitadini) ed anche New York (23%) mentre la media europea di cittadini colpiti da simili reati è del 15%.

Certo, di piccole truffe e crimini anche qui da noi. E purtroppo il sottoscritto è stato anche vittima, plurima, del famigerato trucco dello specchietto, denunciato su questo stesso blog. E’ però piacevole sapere che a Roma si può stare relativamente tranquilli e mi rasserena, ad esempio, lo scambio di battute che ho avuto tempo fa con un’amica di Napoli, preoccupata a farsi una passeggiata a Trastevere dopo le 23 “Perché a Napoli a quest’ora scatta una sorta di coprifuoco in molte zone”.

Roma, invece, sarebbe messa male in quanto a fiducia sul lavoro svolto dalle forze dell’ordine. Sempre secondo lo studio “Criminalità e sicurezza” solo il 60% dei romani da un giudizio positivo al lavoro di Polizia e Carabinieri. Dietro di noi, in quanto a fiducia, solo gli ateniesi. Molto soddisfatti, invece, i cittadini di Helsinki, di Copenaghen e di Edimburgo.

  • shares
  • Mail
10 commenti Aggiorna
Ordina: