Mette in vendita on-line una bomba a mano, funzionario di Polizia legge l'annuncio, si finge acquirente e arresta l'inserzionista

Il venditore, un 42enne romano, si è giustificato dicendo di aver ricevuto in dono la bomba da una anziana signora

Stava spulciando gli annunci di un noto sito internet, quando per caso si è imbattuto su una offerta davvero speciale: una bomba a mano al modico prezzo di 100 euro, trattabili, con ritiro a Roma o con spedizione. Allegato all'annuncio, oltre ai recapiti dell'inserzionista, anche una foto in bella vista dell'ordigno.

Così il Dott. Edoardo Calabria, dirigente della Divisione Polizia Amministrativa e Sociale della Questura, si è finto interessato all'acquisto. Ha contattato il rivenditore e si è dato appuntamento nel piazzale vicino ad un centro commerciale della zona nord della Capitale.

Ieri mattina, però, all'incontro si sono presentati gli Agenti della Squadra Investigativa della Divisione Amministrativa e Sociale che, dopo aver individuato l'uomo, lo hanno tratto in arresto.

L'inserzionista aveva con se la bomba uguale a quella della foto dell'annuncio con un peso tale da far dedurre che fosse piena di polvere esplosiva. Il 42 enne romano che lavora per un ditta di traslochi si è giustificato dicendo di aver ricevuto in regalo l'ordigno da parte di una anziana signora che a sua volta sarebbe appartenuto al marito defunto ex militare.

La bomba, fa sapere la Questura di Roma, è del tipo SCRM di natura bellica la cui "messa in vendita, cessione, detenzione nonché porto in luogo pubblico o aperto sono espressamente vietati dalla legge". L'incauto inserzionista adesso si trova agli arresti in attesa di essere giudicato con rito direttissimo.

Foto: Questura di Roma

 

L'ordigno venduto on line
L'ordigno venduto on line L'ordigno venduto on line

  • shares
  • Mail