Troppo poche le farmacie aperte la domenica

Dopo "La farmacia comunale pronto soccorso", altre novità potrebbero arrivare nel settore. Venerdì 2 febbraio infatti un comunicato dell’Antitrust ha proposto in tutta Italia la liberalizzazione di orari e turni delle farmacie, per garantire ai cittadini maggiori opportunità in particolare durante i giorni festivi.

Il Codacons, da sempre sostenitore dell’iniziativa, domenica scorsa ha messo in atto a Roma una simulazione, per calcolare il tempo impiegato mediamente da un cittadino per raggiungere a piedi la farmacia di turno di zona.

Nei cinque quartieri monitorati - Centocelle, Monteverde, Boccea, Cassia e Tor Vergata – si va da un minimo di 20 a un massimo di 60 minuti: decisamente troppi, in particolar modo per le persone anziane o nei casi d'emergenza. Secondo Carlo Rienzi, presidente dell'associazione, i tempi sono la diretta conseguenza del numero irrisorio di farmacie aperte di domenica: solo una su 12.

La liberalizzazione dei turni consentirebbe ai farmacisti di aprire nei giorni festivi e durante l'ora di pranzo. “Per realizzarla" prosegue Rienzi, "non serve una legge ad hoc, ma è sufficiente che i Comuni autorizzino la ‘guardia farmaceutica volontaria’", cioè un turno aggiuntivo consentito in forma volontaria al farmacista. Che ne pensate?

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: