Roma su Facebook: un gustoso repertorio...di insulti romaneschi

colosseoMetti che un giorno ti svegli un po' così, che quel tizio che non sopporti da una vita hai proprio voglia di mandarlo a quel paese: che fai? Sprechi un'occasione del genere senza un po' di fantasia? Ma no. Meglio cercare nel vasto repertorio di "insulti romani" nell'omonimo gruppo Facebook, dove devo ammettere che la fantasia gustosissima degli ideatori (e degli iscritti che partecipano in bacheca) non ha veramente confini.

E' difficile darvene un assaggio, date le trivialità di cui - potete immaginare - sono condite le frasi, ma diciamo che i soggetti presi di mira sono gli stupidi, i malvagi, i brutti e quelli che ci hanno fatto arrabbiare talmente tanto che abbiamo solo voglia di minacciarli in modo pesantemente colorito: sei tarmente str che se vai ar bagno lo sciacquone te dice ma che stai a fà la fori? alternato a sei tarmente brutto ke quanno sei nato tuo padre s´é preso a pugni er (censura: organo genitale maschile) oppure il delicatissimo ma quella è la ragazza tua o t'hanno vomitato accanto?.

"Sei talmente stupido che si vai al cinema e leggi "vietato ai minori di 18" aritorni con 17 amici" scrive invece Valerio. Infine, le minacce, con i vari "te pijo le orecchie e t'arzo tipo Coppa Uefa" o "Si te pijo, te stacco le dita delle mano e ce gioco a shangai!" e chi più ne ha più ne metta. E magari, a leggere tutti questi insulti, la voglia di mandare a quel paese quel qualcuno ti è pure passata. Perchè nel frattempo ti sei fatto una risata. Viva lo spirito romanesco, sempre!

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail