6 Zero: Speciale Bacarozzo de Fero - "Mica sto a ggiocà, no stai a dormì"

Speciale Bdf: Mica sto a ggiocà

Come avevamo promesso, ecco un cantico sulle singolari gesta del furgonismo romano. Per la verità, in questo esempio il protagonista è un piccolo camion per lavori edili, per montare i ponteggi. Ma siamo sempre nella religione del furgonismo, quella del precetto parcheggio dove devo.

Sì, perché io non discuto che si debbano fare i lavori, che ci siano già le transenne con il materiale per le impalcature, ma quello che vorrei capire è perché il camioncino debba starsene lì, intanto. In attesa. Con l'operaio autista dentro, a dormire.

La strada, la vedete, è il classico vicolo del centro, via del Caravita, verso St. Ignazio. E' ovvio che si crei la solita forca caudina per il traffico che costringei pedoni al passaggio da spiderman.

Speciale Bdf: Mica sto a ggiocà
Speciale Bdf: Mica sto a ggiocà
Speciale Bdf: Mica sto a ggiocà

A questo punto non è meglio chiudere la strada alle macchine almeno finché non sia montato tutto (io la chiuderei per sempre)? Ma se questo non è possibile perché non si conoscono i tempi precisi, perché non far mettere il camion altrove? Cosa diavolo ci fa lì, in pieno divieto di sosta?

Non a caso ci si piazza davanti una smart, che becca la multa (solo lei però). E i vigili che dicono? Sono a pochi metri dalla scena, in via di Montecatini, ormai sapete anche questo. Ah eccone uno, vediamo che dice... Assolutamente nulla. Non ti curar di loro, ma guarda e passa.

  • shares
  • Mail