Roma arDente: I Due Leoni a Talenti


Non conosco bene l’area di Roma nord e nemmeno il quartiere Talenti, ma dalla folla e dalla fila che ho visto arrivando da I Due Leoni un qualunque sabato sera di primavera, si potevano dedurre due cose: o che da queste parti non c’è una grande offerta di pizzerie, oppure, assai più probabile, che questa si è guadagnata nel tempo la fiducia degli abitanti di qui, diventando per loro un vero e proprio punto di riferimento.

In effetti, chi mi ci ha condotto, residente da anni a Talenti, mi ha confermato che I Due Leoni è una pizzeria storica del luogo, talmente conosciuta da essere utilizzata per le indicazioni stradali! Storica o no, ottima o semplicemente buona, per i miei gusti era un po’ troppo affollata, complice anche la possibilità che danno di vedere la partita in tv.

Ci sediamo a un tavolo grezzo accanto al forno a legna, davvero impressionante per le sue dimensioni: intorno ad esso ben 4 pizzaioli si avvicendano roteando con le loro acrobazie dei dischi di pasta che sembrano magici tanto girano velocemente.

Il locale si sviluppa in orizzontale con diversi ambienti adiacenti l’uno all’altro e per aumentare i coperti, manco ne avesse bisogno, ne ha molti anche fuori, purtroppo, però, non in un profumato giardino, bensì sotto un portico appena distante dalla strada dove le macchine corrono veloci.

L’atmosfera è familiare e bonacciona, ma nonostante la distanza che c’è tra i tavoli, la confusione si avverte lo stesso e molto: insomma, non è certo il luogo adatto per chi cerca un po’ d’intimità; lo è, invece, se volete una serata spensierata all’insegna di birra ghiacciata, pizza buona e molto bassa, il tipo alla romana, conto economico.

Le ordinazioni sono un terno al lotto: qui i camerieri non hanno letteralmente tempo di fermarsi e così ‘lancerete’ le vostre scelte, sperando che vi abbiano capito. Per antipasto ci dividiamo in 4 un bruschettone con formaggio e prosciutto preparato, però, ahi ahi, non con il pane casareccio, fiori di zucca e filetti di baccalà in pastella e una sfiziosa frittura ‘duetto’, che comprende olive ascolane, mozzarelline, chele di granchio e polpette di melanzane e mozzarella davvero originali e saporite.

Per le pizze, non abbiamo molta fantasia, nonostante l’ampiezza dell’offerta, e così andiamo su margherita e capricciosa e su quella della casa, che è perfetta nella sua semplicità: mozzarella, funghi e rughetta. Ci annaffiamo di birra e acqua frizzante, ma, non appena pagato un conto più che onesto, ci fanno capire che se abbiamo finito di consumare dobbiamo lasciare il tavolo: per loro la serata è ancora lunga! Certo, non si può dire siano campioni di stile…

I Due Leoni
Via Ugo Ojetti, 416
00137 – Roma
Tel 068292169
Aperto tutte le sere
www.ristoranteidueleoni.it
info@ristoranteidueleoni.it

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: