Cinque minuti di oscurità

Ieri il Campidoglio ha aderito a una campagna delle associazioni ambientaliste francesi, "Cinque minuti di tregua per il pianeta". Dalle 19:55 alle 20 sono state spente le luci di due fra i luoghi più visitati della Capitale, piazza del Campidoglio e il Colosseo. Parigi, città con la quale Roma è gemellata, ha spento nei medesimi minuti la Torre Eiffel. Nelle intenzioni degli organizzatori, il gesto voleva essere un segnale per i governanti che proprio nella metropoli francese si trovano riuniti per la Conferenza Mondiale sul Clima.

Quei trecento secondi hanno avuto anche un altro effetto. I luoghi di Roma sono apparsi com'erano prima che l'elettricità portasse loro la visibilità cui siamo abituati (vedi foto); e complice il cielo e la luna, il Colosseo ha dimostrato il fascino dei suoi due millenni. Tutto molto bello e sorprendente. Come a suggerire che a volte, per fare luce su qualcosa, convenga stare al buio.

  • shares
  • Mail
5 commenti Aggiorna
Ordina: