Roma vista dai giornali stranieri. NY Times: “Capitale tentacolare, multiforme e incontenibile”

romeLa gestione del "salvataggio economico" di Cinecittà mostra il modo in cui l’Italia pensa al futuro: il New York Times riprende la notizia del reintegro dei fondi FUS che il Governo aveva in un primo momento annunciato di voler tagliare e le provvisorie agevolazioni fiscali (tax credit), per dare un giudizio pesantissimo sull’Italia e sul modo in cui il Governo mostra di (non) saper gestire le ricchezze della Capitale.

“ La dilazione (delle tasse ndr) rimane tale e, come un film, è destinata a finire. L’Italia oggi – scrive l’articolista – sembra incapace di progettare il futuro, si tratti di assicurare ai posteri il suo famoso centro di produzione cinematografica (Cinecittà, ndr), che di preservare la sua eredità architettonica e archeologica a rischio di crollo o di consolidare la sua sempre più tentacolare, multiforme e incontenibile Capitale”.

A Cinecittà si vende “un misto di passato e futuro”, scrive l’articolista, riportando come qui “il glamour e il surrealismo di Fellini non è ancora evaporato, e lo stato generale di follia – una follia fascinosa, d’altri tempi, e piuttosto sonnolenta – sembra un microcosmo dell’Italia e una metafora di come, a dispetto di loro stessi, gli italiani nonostante tutto prosperino”.

Così come "prospera" Roma, con le sue solite “scene di caos, baldoria e proteste”, rappresentate agli occhi del cronista dalla visione delle proteste di alcuni manifestanti di fronte al Pantheon contro l’affaire Ruby, “in mezzo a perplessi turisti giapponesi e cinesi... Questa era Roma. E tutti sembravano molto felici”.

Via | NyTimes

  • shares
  • Mail