Mobilità Roma: corsie preferenziali per scooter e moto dopo il 1° maggio

La proposta era nell’aria già da un po’, mentre dopo il fatidico 1° maggio, trasformato in un giorno che temo non dimenticheremo tanto presto, scooter e moto potranno fare lo slalom nelle corsie preferenziali con il benestare del campidoglio senza rischiare multe.

'A quanto pare' il merito del provvedimento ancora in via sperimentale per un paio di mesi, è da attribuire ad una proposta del comico Max Giusti rivolta 'tra un sorriso e una battuta' al sindaco Alemanno, che ovviamente farà piacere ai centauri motorizzati della capitale e un po’ meno a chi li dovrà schivare sulle corsie referenziali.

Ad essere perplessi sui benefici che il provvedimento potrebbe apportare alla mobilità, sono ovviamente quanti le corsie referenziali della città, già ingombre di autorizzati di ogni genere e abusivi, le percorrono quotidianamente, dai mezzi pubblici ai tassisti.

Ovviamente è ancora tutto da vedere, così come dalla sperimentazione dipenderà la scelta delle strade da aprire ai centauri evitando di creare disagi ai mezzi di trasporto pubblico che di problemi logistici ne hanno già troppi. Voi che ne pensate, e soprattutto quale di queste ‘arterie cittadine per pochi’ considerate più adeguate a questo scopo?

  • shares
  • Mail
9 commenti Aggiorna
Ordina: