Arriva al MAXXI la mostra su Gerrit Rietveld: "Universo Rietveld: Architettura, Arte, Design"

Universo Rietveld

A molti, probabilmente, il nome di Rietveld non dirà moltissimo a una prima lettura. Poco male, perché arriva in soccorso una mostra al MAXXI per ricordare a tutti il geniale architetto e designer olandese che ha ridefinito molta dell'estetica e del comune immaginario europeo a cui tutti facciamo riferimento.

Uno dei principali (forse 'il' principale) esponenti del neoplasticismo (il movimento "De Stijl"), Rietveld è noto per la sua celebre sedia "Red and Blue", capolavoro indiscusso di razionalità e attitudine modernista, ispirata ai quadri di Mondrian. A legare indissolubilmente la sua idea di design all'Italia, l'esclusiva ultra-trentennale che la famiglia Rietveld concesse nel lontano 1972 alla Cassina: azienda che produce le riedizioni di tutti i mobili disegnati dall'architetto di Utrecht.

Il MAXXI ce lo racconta con "Universo Rietveld: Architettura, Arte, Design", in mostra dal 14 aprile al 10 luglio, con oltre 100 opere di architettura e design per un totale di circa 400 pezzi tra disegni, foto, modelli per ripercorrere l’attività del maestro. E ancora quattordici interviste ad altrettanti progettisti contemporanei (tra cui Gae Aulenti, Andrea Branzi, Vittorio Gregotti, Enzo Mari) e l'installazione del Laboratorio Rietveld, in cui i visitatori possono sperimentare la costruzione di alcuni dei mobili.

  • shares
  • Mail